Abbiamo da poco ripreso con l’attività all’aperto e siamo già  agli sgoccioli. Infatti la A2 e le under 16 al femminile hanno ancora soltanto una partita da disputare e gli under 16 maschi le finali. E’ questa la conseguenza di una stagione agonistica programmata malissimo e che tende a rispettare le esigenze delle società del centro-sud sacrificando quelle del nord. Far giocare la prima fase dei campionati outdoor fino a novembre inoltrato è per noi a nord degli Appennini assurdo (non certo per le squadre di Roma, Catania, Cagliari); far giocare in primavera solo fino a fine aprile (da metà marzo quando si riprende dopo l’indoor) è deprimente; la scelta è per dare spazio dopo metà aprile alle fasi finali dei vari campionati senza però considerare che le squadre che non riescono ad accedere alle finali a fine aprile hanno chiuso con l’attività agonistica.

Il 25 aprile hanno chiuso il campionato le under 14 (i pari età al maschile avevano già chiuso il 21) con una grandissima prestazione contro Villafranca e Padova. Sempre il 25 gli under 16 hanno subito una meritata sconfitta col C.U.S. Padova arrivando così secondi nel girone. Domenica 28 la squadra femminile di serie A2 ha perso in casa contro un volenteroso ma scarso Grantorto.

Under 16 maschile: in questa occasione il C.U.S. si dimostra superiore.

L’accesso alla fase finale era già sicuro con il pareggio imposto dal S.Giorgio alla Sculdascia. L’ultima partita del girone di qualificazione era importante per la conquista del primo posto con successiva semifinale più agevole ma soprattutto per avere una valutazione realistica della squadra padovana che, dopo un inizio di campionato molto incerto, ha nella seconda parte letteralmente distrutto tutta la concorrenza. I nostri ragazzi non sono stati stracciati anzi hanno fatto la loro buona partita segnando tre reti ed architettando qualche buona trama. C’è però da riconoscere che, almeno in questa occasione, gli avversari si sono dimostrati superiori non dando mai l’impressione di trovarsi in difficoltà ma conducendo per larghi tratti il gioco. I nostri ragazzi si sono mostrati fin da subito timorosi, incapaci di assumere iniziative vincenti; ogni reparto ha ballato senza l’abituale grande lavoro di qualità e quantità di Giovanni (assente).

Subito all’inizio il CUS passa e, anche se riusciamo a pareggiare in pochi minuti con un bellissimo drive di rovescio di Matteo, si capisce che il pallino è nelle mani dei padovani che infatti riescono a passare altre due volte nei primi 35 minuti. Il secondo tempo è più equilibrato nel punteggio con due reti per squadra (le nostre di Giacomo e Andrea su rigore) per il 3-5 finale.

Con questa vittoria il CUS ci raggiunge in vetta alla classifica a 14 punti ma si qualifica primo per i risultati negli scontri diretti (0-1 per noi a Padova, 3-5 per il CUS a Mori). Essendo giunti secondi nel sottogirone, dovremo affrontare ora l’HT Bologna che ha vinto l’altro sottogirone; la partita è in programma a Bologna sabato 11 maggio. Chi vincerà affronterà in finale la vincente di CUS Padova-Città del Tricolore Reggio Emilia; soltanto la vincente andrà avanti verso la finale nazionale. Siamo ancora in grado di arrivare fino in fondo recuperando Giovanni e sperando che anche Lollo e Alessandro possano venire a darci una mano. Forza!

Risultati: Fincantieri-CUS Padova 0-13, S.Giorgio-Sculdascia 1-1, HC Riva-CUS Padova 3-5.

Classifica: HC Riva e CUS Padova 14, Sculdascia 12, S.Giorgio 9, Fincantieri 3.

Formazione: Diego Planchenstainer, Isaia Meneghelli, Lorenzo Gaio, Efrem Bettini, Dennis Alfieri, Michele Matteotti, Andrea Travaglia, Matteo Pellegrini, Lorenzo Dal Ri, Pietro Meneghelli, Marian Barion, Nicolò Bailoni.

Serie A2 femminile: il Grantorto vince a Mori e ci sorpassa.

Ancora una partita sofferta per la nostra prima squadra femminile che con soli dieci effettivi soccombe sul campo di Mori al Grantorto, squadra volenterosa ma tecnicamente non eccezionale. Il tasso tecnico di alcune nostre atlete è decisamente superiore a quello delle avversarie ma latita paurosamente la determinazione, la voglia di correre e di proporsi, la ‘cattiveria’ agonistica, doti che invece dimostrano di possedere le avversarie.

In qualche maniera riusciamo a chiudere in vantaggio per 2-1 il primo tempo con due reti di Martina ed Aurora. Ad inizio ripresa però le avversarie riescono ad infilare subito tre reti nel giro di dieci minuti ed a chiudere senza eccessivi patemi portandosi a casa i tre punti.

L’ultimo appuntamento di questo certo non felicissimo campionato è in programma per domenica prossima 5 maggio in trasferta a Casale col S.Giorgio.

C’è anche da ricordare la trasferta infrasettimanale a Padova dove abbiamo subito un sonoro 1-9 dal C.U.S.

Risultati: CUS Padova-HC Riva 9-1, Bologna-Fincantieri 2-0, HC Riva-Grantorto 2-4, CUS Padova-S.Giorgio 8-1.

Classifica: CUS Padova 27, HT Bologna 24, S.Giorgio 9, Grantorto 6, Fincantieri e HC Riva 5.

Formazione: Lore, Alba, Aurora, Meme, Micky, Eithne, Emi, Mariam, Prisca, Martina.

Under 14 femminile: le nostre piccoline fanno tremare le grandone di Padova e Villafranca.

 u12f.JPG

Bravissime le nostre piccole atlete, per l’occasione guidate a Padova da Gianluca, che, per nulla intimidite dalla differenza di età e corporatura dalle quattordicenni del CUS e del Villafranca, hanno lottato con grinta e abilità non facendosi mai sovrastare ma giocando per ampi tratti alla pari. 2-4 col Villafranca e 5-8 col fortissimo CUS Padova con tripletta di Carlotta ed una rete di MariaT. Bravissime!!!

Risultati: CUS Padova-HC Riva 8-5, Villafranca-HC Riva 4-2, CUS Padova-Villafranca 4-1.

Classifica: CUS Padova 18, H.Villafranca 9, HC Riva 0.

Formazione: Maria I., Maria T., Ilenia, Carlotta, Aurora, Heidi.

Pin It on Pinterest

Share This