Le ragazze della under 16 accedono per il secondo anno consecutivo al girone finale mentre i maschi non possono ripetere la incredibile prova dello scorso anno quando si classificarono terzi assoluti.

La nazionale, Con Alberto e Luca, mantiene la posizione nella seconda divisione agli Europei di Lignano.

Prossimo weekend con due eventi importanti: le ragazze della under 18 sono a Ospedaletto impegnate nella seconda giornata di qualificazione alle finali nazionali; a Padova è in programma la terza tappa del Circuito promozionale indoor per under 8 – 10 -12.

Under 16 femminile: siamo ancora nella finale nazionale!

La qualificazione alla finale nazionale under 16 non è mai stata in dubbio ma la supremazia nel girone quella si. Una brutta prestazione delle nostre ragazze nella partita d’esordio con l’HT Bologna metteva a rischio la prima posizione acquisita dopo le tre vittorie della fase di andata. Infatti, dopo le scontate vittorie di Riva e Padova con il S.Giorgio, le due squadre giungevano allo scontro diretto a parità di punti in classifica: la vittoria dell’incontro avrebbe perciò significato la vittoria del girone. Partita equilibrata, come sempre, e giocata benissimo dalle nostre, con grinta e tecnica; partita come al solito disputata con l’handicap dell’assenza del portiere; e come all’andata la vittoria è arrivata negli ultimi istanti dell’incontro con la rete di Prisca.

Si accede quindi ancora una volta alle finali che si disputeranno al Palacus di Padova nei giorni 28 e 29 gennaio. Non troveremo inaspettatamente il Lorenzoni superato abbastanza nettamente nel girone nord-ovest da H.C.Valchisone (presente anche l’anno scorso) e H.C. Argentia (le fuoriuscite del Martesana). Dal girone del centro-sud troveremo ancora un volta la SanSaba di Roma; quinta agguerrita concorrente sarà il C.U.S. Padova. Le possibilità sono notevoli anche se probabilmente sarebbero maggiori se potessimo mettere qualcuno con i cosciali a difesa della nostra porta.

Formazione: Meme Lopez, Valeria Matteotti, Eleonora Vivaldelli, Prisca Succi, Laura Hainzl, Micky Busolli, Aurora Baroni, Antonella Piazzolla.

Risultati: Padova-S.Giorgio 3-1, Riva-Bologna 2-3, Riva-S.Giorgio 6-0, Padova-Bologna 4-1, Riva-Padova 4-3, Bologna-S.Giorgio 6-1.

Classifica: HC Riva 15, CUS Padova 12, HT Bologna 9, S.Giorgio 0.

Under 16 maschile: che peccato!!!

I nostri giovinotti hanno mancato per un nulla la seconda qualificazione consecutiva alle finali under 16 perdendo l’ultimo incontro con il C.U.S. Padova quando anche un pareggio sarebbe stato sufficiente per passare in virtù di una migliore differenza reti. I ragazzi allenati da Maurizio e Alberto hanno disputato un grandissimo campionato superando nettamente S.Giorgio e Rovigo. Nell’incontro risolutivo, anche a causa dell’infortunio occorso a Matteo, hanno lasciato le fasi iniziali agli avversari che si sono portati avanti di tre reti. La orgogliosa reazione portava al pareggio ma, una volta subito il goal del 3-4, non si è più riusciti a segnare la rete della qualificazione.

Risultati: HC Riva B-S.Giorgio 0-1, HC Riva A-Rovigo 4-2, CUS Padova-HC Riva B 8-1, Rovigo-S.Giorgio 5-4, CUS Padova-HC Riva A 4-3

Classifica finale del girone: CUS Padova 12, HC Riva A 9, HC Rovigo 6, S.Giorgio 3, HC Riva B 0.

Campionati Europei per Nazioni: salva l’Italia, bene Alberto e Luca.

  P1110738.JPG

Nell’ultimo weekend si sono svolti nello splendido palazzetto di Lignano i campionati Europei per Nazioni di seconda fascia (posizioni dalla 9° alla 16°). Campionati affrontati dalla nostra Federazione con scarso impegno segno dello scarsissimo interesse che denota chi ci governa verso questa bellissima ed avvincente versione del nostro sport. Squadra decisa e messa insieme a meno di una settimana dalla scadenza con allenamenti quasi nulli e senza alcun torneo di preparazione. Viste le partite che si sono susseguite dal venerdì alla domenica, si può tranquillamente affermare che, a parte la inarrivabile Polonia, tutte le altre squadre erano alla portata di una Nazionale decentemente collaudata. Basti pensare che con la Svezia, giunta seconda, si stava pareggiando a pochi minuti dalla fine quando l’espulsione per proteste di due giocatori azzurri, ci ha portati a subire tre reti in tre minuti. Non era quindi impossibile la conquista di una seconda posizione che ci avrebbe promossi fra due anni in prima fascia (con Germania, Olanda, Russia, …), ma dopo l’iniziale pareggio conla Scozia (0-0), le sconfitte con Svezia (4-7) e Ucraina (1-2), ci relegavano al girone a quattro per non retrocedere. Ci portiamo dietro il punto guadagnato con la Scozia e battiamo la Slovacchia abbastanza nettamente (5-3). Se però nell’ultimo incontro con la già salva Bielorussia perdiamo, arriviamo penultimi e veniamo retrocessi in  terza fascia. Con qualche patema riusciamo a pareggiare le due reti iniziali dei bielorussi e a conquistare la permanenza in seconda fascia.

                 P1110763.JPG     P1110695.JPG

Fondamentale per la salvezza è sicuramente stata la prova di Alberto a difesa della nostra porta. Un torneo impeccabile che lo ha portato a ricevere la coppa del miglior portiere. In una squadra di dodici giocatori con due portieri, solo due difensori di ruolo e 8 tra punte e mezze punte, Luca ha avuto poco spazio ma ha portato il suo notevole contributo segnando un grande goal su corto nell’importantissima vittoria contro la Slovacchia; sua una seconda rete, sempre su corto, nella amichevole pretorneo contro la fortissima Polonia (3-5).

Nella sezione GALLERIA – sottosezione TORNEI alcune foto della manifestazione.

Pin It on Pinterest

Share This