In conclusione della fase autunnale dei vari campionati ‘outdoor’, cerchiamo di analizzare il comportamento delle nostre squadre che, ricordiamo, sono: prima squadra femminile, under 16 femminile e maschile, under 14 femminile e maschile.

A2 femminile: abbastanza bene

Il cammino della nostra prima squadra femminile nel girone A della serie A2 procede senza entusiasmare eccessivamente ma mantenendosi ad un livello accettabile. Il girone è equilibrato perché anche il Padova, capolista solitario, non è sicuramente di un altro pianeta, tutt’altro. I posti disponibili per accedere al girone finale che qualificherà un’unica squadra per la massima serie 2011-12 sono due; ormai il CUS ha preso il largo ma la seconda piazza è ampiamente accessibile alle nostre ragazze. Negli incontri finora disputati hanno dimostrato di aver sempre voglia di lottare e di vincere; non si è però finora visto un gioco collettivo efficace, organizzato. Sarà necessario alla ripresa in primavera trovare un assetto di squadra stabile e subito una buona condizione fisica ed allora ogni obiettivo sarà alla portata. C’è infatti da considerare che mai la nostra squadra, nemmeno con il Padova, ha dimostrato di essere di un livello inferiore, anzi. Probabilmente sarà sufficiente per superare il turno battere Bologna e Butterfly (in casa) ed il Superba (a Genova). E forse nel girone di ritorno potrà essere presente anche Sue sicuramente in grado di darci una mano.

 Partite: giocate: 4, vinte 1, pareggiate 2, perse 1

Reti: fatte 8, subite 8

Classifica provvisoria: CUS Padova punti 12 (4 partite giocate), Bologna punti 7 (4), H.C. Riva punti 5 (4), Superba 4 (4) e Butterfly punti 0 (4). (Martesana fuori classifica)

Under 16 femminile: brave ma …

Non si può nascondere che tutti riponevamo grandi speranze su questa squadra ed un po’ di delusione a questo punto del campionato c’è. L’organico è ricco e di buon livello per cui si poteva legittimamente pensare che la squadra si sarebbe trovata in una posizione migliore mentre invece è confinata nella bassa classifica. A dire il vero le nostre ragazze hanno sempre mostrato un buon livello di gioco ed anche ottime individualità; possiamo anche considerare eventi e situazioni sfavorevoli (per esempio il campo di Casale). Rimane però il fatto che hanno subito tre sconfitte (su quattro incontri) e per di più contro squadre non trascendentali ma sicuramente alla loro portata. Forse è mancata un po’ di determinazione, la voglia di battersi fino all’ultimo. Ci sono anche da ricordare le incredibile quattro reti subite in 3 minuti contro il CUS Padova.

E’ un peccato aver inanellato tanti risultati negativi perché oramai la vittoria nel girone ed il relativo passaggio alla finale nazionale di categoria rimane un miraggio.

Partite: giocate: 4, vinte 1, perse 3

Reti: fatte 6, subite 11

Classifica: Fincantieri punti 12 (4 partite giocate), S.Giorgio 9 (4), CUS Padova 6 (4), HC Riva 3 (4), Grantorto 0 (4).

Under 16 maschile: si fa esperienza

Una squadra con pochi giocatori al limite di età (1995) e con tanti giovani e giovanissimi sta facendo esperienza in un girone probabilmente tra quelli a più alto livello di gioco per questa categoria. Sicuramente CUS Padova e S.Giorgio sono per noi di un altro pianeta ma con Fincantieri e Villafranca ce la possiamo giocare. E’ però necessario che tutti i componenti della rosa (ben 16!) si impegnino e diano sempre la propria disponibilità in modo da non dover affrontare gli avversari in inferiorità numerica.

Partite: giocate: 4, vinte 0, perse 4

Reti: fatte 1, subite 16

Classifica: CUS Padova punti 12 (4 partite giocate), S.Giorgio 9 (4), Fincantieri 3 (3), Villafranca 3 (3), HC Riva 0 (4).

Under 14 femminile: si poteva fare meglio?

Anche da questa squadra ci si aspettava qualcosa di più ma, dopo una prima vittoria che faceva intravedere grandi possibilità, si sono avute in serie due sconfitte che hanno raffreddato gli entusiasmi. La sconfitta col Padova, esagerata nel punteggio, ha mostrato che le avversarie non sono tanto lontane. Però non ci voleva quella subita a Villafranca soprattutto a causa della mancanza di atlete (solo sei in campo); per il futuro sarebbe meglio che, visto che gli impegni sono noti per tempo, si cercasse di organizzarsi in modo da non costringere la squadra a presentarsi a ranghi ridotti. Del girone passerà il turno solo la prima classificata per cui con ogni probabilità il Padova ha già la qualificazione in tasca.

Partite: giocate: 3, vinte 1, perse 2

Reti: fatte 8, subite 14

Classifica: CUS Padova 9 (3 partite giocate), HC Riva 3 (3), Bologna 3 (3), Villafranca 3 (3).

 Under 14 maschile: bravissimi !!!

 Veramente lodevole il campionato dei maschietti dell’under 14 che stanno dominando il loro sottogirone nell’ambito dell’area nord-est. Quattro vittorie in altrettante partite, tutte giocate in scioltezza senza patire più di tanto le squadre avversarie. Il gioco mostrato è sensibilmente migliorato con l’andare degli incontri e soprattutto nella partita con il S.Giorgio è risultato brillante, efficace ed ordinato. Un bravo a tutti i componenti della rosa (ben 15!) ove anche i più piccoli si stanno integrando meravigliosamente. C’è anche da considerare che solo due giocatori (Matteo e Giacomo) sono al limite di età per la categoria (1997) per cui si può pronosticare per questa squadra un brillante futuro.

Partite: giocate: 4, vinte 4, perse 0

Reti: fatte 21, subite 4

Classifica: Riva 12 (4 partite giocate), Adige 7 (4), S.Giorgio 6 (4), Bondeno 4 (4), Galileo 0 (4).

Promozionale

Potete leggere due articoli sul torneo di Mori di domenica scorsa uscito sul sito del Comitato Veneto della Federazione Italiana Hockey all’indirizzo:

http://www.fihveneto.it/

e sul sito hockeylove all’indirizzo:

http://www.hockeylove.it/?p=1927

Pin It on Pinterest

Share This