Nemmeno al terzo tentativo le nostre ragazze dell’under 16 sono riuscite a conquistare quello scudetto che sicuramente avrebbero meritato. Questa volta è un terzo posto alle spalle di Valchisone e S.Saba.

Nel penultimo turno della A2 femminile emozionante partita a Brescia con bellissima vittoria per 5-4.

Una under 14 maschile molto raffazzonata perde con Adige e Bondeno nella seconda fase del girone triveneto.

Per chi volesse vedere, o rivedere, l’esibizione delle nostre atlete negli studi di TCA in occasione della conquista della permanenza in serie A indoor, andare all’indirizzo

http://www.trentinotv.it/video_on_demand.php?id_menu=31&id_video=15759&pag=

 

Under 16 femminile: il titolo vola in Valchisone.

Purtroppo le nostre ragazze non ce l’hanno fatta. Al terzo tentativo di conquistare un titolo nazionale under 16 (gli altri due nell’indoor dell’anno scorso e di quest’anno) è mancato quel qualcosa che avrebbe consentito a questo meraviglioso gruppo di cucirsi sulle magliette uno scudetto che sarebbe strameritato visto quanto sono riuscite a raggiungere sia a livello collettivo che individuale. Questa volta non si può dire che è stata colpa degli arbitri (bravi e assolutamente imparziali) o della sfortuna (anzi, se si pensa che con il S.Saba abbiamo pareggiato quasi al suono della sirena). Allora cos’è mancato? Semplice: nel primo tempo del primo incontro è mancato il ‘killing istinct’, cioè la capacità di finire l’avversario ormai sopraffatto. Su 25 minuti ne avremo passati 20 nella metà campo del S.Saba riuscendo a segnare la miseria di un goal nonostante i soliti mille corti a favore. Nella seconda parte dell’incontro col S.Saba e nell’incontro con il Valchisone sono venuti meno tanti fattori: la lucidità, la capacità di applicare gli schemi, la volontà di combattere insieme per raggiungere un obiettivo: subìto l’uno-due delle romane, si è entrati in confusione totale perdendo dapprima una partita già vinta, rinunciando a combattere poi con le ragazze del Valchisone. Solo nell’ultimo incontro, a giochi ormai fatti, le ragazze si sono liberate dai propri incubi ed hanno giocato bene riuscendo persino a segnare tante reti.

  IMG_0082.JPG  IMG_0106.JPG

Ribadisco ancora una volta: questa squadra è potenzialmente la più forte della sua categoria; peccato che per salire sul gradino più alto questa potenzialità non sia sufficiente.

Breve cronaca dei due giorni: si parte col S.Saba e pare a tutti un’ottima partenza con Vale ispiratissima a proporre gioco. Segna Prisca dopo 10 minuti ma sprechiamo 5 corti. Allo scadere le romane a sorpresa pareggiano e subito in avvio della seconda frazione si portano in vantaggio. Sparisce d’incanto il bel gioco messo precedentemente in mostra e subentra il nervosismo. Per fortuna sul finire ancora Prisca ci regala il pareggio. Si va agli shout out: segna Prisca ma Vale si vede parare il tiro dal portiere avversario. Un punto per noi e due per il S.Saba.

Come detto nella partita col Valchisone, pur determinante, le ragazze non riescono a ritrovarsi e subiscono quasi senza reagire una dura lezione.

Solo con le sarde del Ferrini ricompare il sorriso ed il bel gioco: infiliamo nella porta avversaria 5 reti, due con Meme ed una con Prisca, Vale e Jennifer.

Le bravissime ragazze del Valchisone conquistano il titolo (dopo aver vinto nella passata stagione quello under 14) davanti al S.Saba ed al Riva; quarte le giovanissime cagliaritane del Ferrini.

 IMG_0133.JPG

Formazione: Laura Hainzl, Eleonora Vivaldelli, Valeria Matteotti, Prisca Succi. Mercedes Lopez, Jennifer Pennacchioni, Micky Busolli, Antonella Piazzolla.

Risultati: S.Saba-Riva 2-2 (4-3 dopo s.out), Valchisone-Ferrini 4-1, Valchisone-Riva 4-0, S.Saba-Ferrini 2-1, Valchisone-S.Saba 3-1, Riva-Ferrini 5-0.

Classifica: 1. HC Valchisone (campione d’Italia), 2. HF S.Saba Roma, 3. HC Riva, 4. Ferrini Cagliari.

A2 femminile: superiamo anche il Brescia in trasferta.

Ancora una brillantissima prova della nostra prima squadra femminile che, pur in inferiorità numerica, è riuscita a vincere in trasferta sull’ostico campo del Cuscube. Incontro giocato meglio dalle nostre ragazze che non sono mai state in svantaggio ed hanno sempre reagito anche quando le avversarie riuscivano a pareggiare.

Partiamo molto bene portandoci sul 2-0 con Laura R. e Laura H. Le bresciane reagiscono portandosi sul 2-2. Ad inizio ripresa Femke ci regala il vantaggio ma subiamo ancora una rete. Ancora Laura H. ed ancora Femke ci fanno andare sul 5-3 ed è ininfluente la rete allo scadere del Cuscube.

Prossimo ed ultimo appuntamento di questo campionato giocato bene e con ottime soddisfazioni domenica in casa col CUS Padova, la squadra che ha vinto alla grande il girone e che parteciperà alle finali per la promozione in A1. Sarebbe proprio bello se riuscissimo a disputare un grande incontro e, perché no, a vincere. Forza ragazze.

Formazione: Loredana Magnoni, Alba Chiara Baroni, Tessa Apollonio, Laura Risatti, Micky Busolli, Laura Hainzl, Paola Zanzi, Femke Jepkes, Eleonora Vivaldelli, Emi Michelotti.

Risultati: CUS Padova-S.Giorgio 2-0, Bologna-Fincantieri 4-1, Cuscube-HC Riva 4-5.

Classifica: CUS Padova 31, HT Bologna 26, HC Riva 22, Cuscube BS 12, Fincantieri 8, S.Giorgio 6, Grantorto 4.

Under 14 maschile: Andrea e Prisca non ci salvano da due sconfitte.

Per la concomitanza con la comunione dei fratellini (e per altre motivazioni più o meno valide) la gran parte dei nostri under 14 era assente alla prima giornata della seconda fase del campionato; in questa fase, voluta per prolungare la stagione, si confrontano in partite di andata e ritorno le squadre giunte seconde nei tre gironi di qualificazione più quella esclusa dalla finale nazionale (la nostra).

Il Cus Padova non si è presentato sul campo di Mori per cui si sono disputate tre partite tra Riva, Adige e Bondeno. Abbiamo messo in campo Andrea, Prisca, Nicolò e Saverio; per completare l’organico abbiamo fatto giocare i giovanissimi Nicolò 2 e Philip dell’Adige oltre al loro secondo portiere. Con la squadra di Mori abbiamo giocato alla pari perdendo di sole due reti. Con i bravissimi giovanotti di Bondeno invece non c’è stata partita.

Risultati: Adige-HC Riva 5-3, Bondeno-HC Riva 9-0, Bondeno-Adige 8-1.

Pin It on Pinterest

Share This