Quel secondo posto che all’inizio dell’avventura poteva apparire un miraggio incredibile, si è trasformato in una grossissima delusione per tutte le nostre ragazze che hanno dimostrato sul campo il loro grandissimo valore e la loro superiorità anche nei confronti di una squadra che negli ultimi quattro anni ha conquistato 3 scudetti in questa categoria. Brave, brave, brave, un grazie da tutta la società e da tutti quelli che vi seguono con ammirazione.

Nella terza tappa del circuito under 14 indoor la nostra squadra, priva di alcuni titolari, si classifica quarta e conclude al secondo posto la fase di qualificazione alle spalle del C.U.S. Padova.

Si concluderà domenica prossima nello splendido Palaghiaie di Trento il circuito promozionale indoor 2010-11 con la nostra under 8 favorita nella conquista dell’ambito trofeo.

Under 16 femminile: tanta rabbia per uno scudetto sottrattoci con prepotenza .

P1100048 rid.JPG

Ho voluto attendere qualche giorno a commentare le finali under 16 femminili per veder di far sbollire la rabbia e di giudicare  con più equilibrio. Nonostante però siano passati quattro giorni mi rimangono ancora negli occhi quegli allucinanti 20 minuti finali della partita decisiva con il Lorenzoni. Vedo ancora negli sguardi delle nostre ragazze la rabbia per quello che stavano loro facendo e quasi la consapevolezza che, qualsiasi cosa avessero fatto, non sarebbero riuscite a gioire al fischio finale.

All’intervallo tra i due tempi, dopo venti minuti incredibili, chiusi in vantaggio per 3-1, in cui avevano annientato le titolatissime avversarie, vedevo sui loro visi la grande soddisfazione per quello che stavano riuscendo a fare. Purtroppo però questa finale si disputava nella tana della società più titolata al femminile in Italia, alla presenza di tanti illustri personaggi, anche della Federazione, di Bra i quali tutti spingevano per una ennesima vittoria della loro squadra. Nel secondo tempo la nostra area è diventata di competenza dell’arbitra non bionda ed è cominciato il massacro. Rigori (3 contro) e corti (8 a sfavore contro gli appena 2 a favore in una partita equilibrata, una cosa incredibile) in grandissima parte inesistenti, reti su corto concesse anche se irregolari (la palla va portata fuori dall’area prima del tiro, mentre invece era sempre fermata sulla linea e quindi in area), fischi in ogni parte del campo a senso unico. Al secondo arbitro va imputato di non aver contrastato i soprusi della collega e di non aver visto tantissimi falli delle ragazze di Bra (quanti passaggi alti mai sanzionati !!).

P1100007.JPG P1100030.JPG P1100031.JPG

Nonostante gli evidenti torti, le ragazze, sempre incitate ed ottimamente condotte da Patrick, hanno reagito e, subito il pareggio ed il successivo vantaggio delle padrone di casa, non si sono lasciate assolutamente demoralizzare ma hanno reagito pareggiando due volte e soccombendo soltanto per opera del solito corto regalato e realizzato irregolarmente. Una vera trascinatrice si è dimostrata in questi momenti Valeria, instancabile a coprire la difesa, a proporsi in avanti, a contrastare con determinazione tutte le avversarie, a prendersi la responsabilità di tirare il rigore del possibile 4-4. Comunque nessuna, nemmeno fra le più giovani, si è tirata mai indietro ma anzi tutte hanno lottato fino all’ultimo istante.

P1100037.JPG P1100042.JPG P1100043.JPG

Purtroppo il fischio finale della coppia arbitrale di Bra ha sancito una grandissima ingiustizia. Le nostre ragazze per alcuni momenti si sono sentite crollare il mondo addosso ma hanno anche avuto l’immensa soddisfazione di sentirsi riconoscere da tutte le altre squadre presenti il torto subito. La tristezza del momento è stata superata e le ragazze si sono strette fra di loro e attorno alla grandissima bandiera giallo-nera del nostro Club. Un’altra grande gioia penso che la abbiano avvertita quando, al momento della premiazione, tutti gli applausi del pubblico e delle atlete delle altre squadre sono stati incondizionatamente soltanto per loro.

Ancora un grandissimo applauso alle ragazze, anche per esser riuscite a dimostrarsi una vera squadra, ed a Patrick che questa squadra ha portato con pazienza ed amore ad un livello altissimo.

Tracciamo un sintetica cronaca delle tre partite disputate tra sabato e domenica a Bra.

Qualificazione: H.C.Riva-H.C.Valchisone 6-2.

Primo tempo chiuso sul 2-0 con reti di Prisca e Meme su variante da angolo corto; nel secondo tempo segnano ancora Prisca e Meme, sempre su corto, insieme a Micky autrice di una doppietta (una rete su corto). 13 corti a favore (3 realizzati), 6 a sfavore (1 realizzato)

Qualificazione: H.C.Riva-H.F.S.Saba 2-1.

Le ragazze sono un po’ stanche per aver giocato col Valchisone appena un’ora prima; comunque tengono sempre il match sotto controllo. Segna Laura nel primo tempo e Micky nel secondo. 2 corti a favore e 4 contro senza realizzazioni.

Finale: H.C.Riva-Lorenzoni Bra 5-6.

In apertura segna Michela ma c’è subito il pareggio del Bra. Il Riva gioca splendidamente e segna ancora con Jennifer e Valeria per il 3-1 del primo tempo anche con un rigore sbagliato dal Bra. Dopo l’intervallo inizia lo show dell’arbitra non bionda ed il Bra pareggia con un rigore ed con una delle sole due reti su azione (le altre 4 reti sono frutto di due rigori e due corti). Altro rigore per il 3-4. Il portiere avversario stende la Prisca e, dopo lunga consulta, la ineffabile coppia concede anche a noi un rigore sacrosanto: segna la Vale il goal del 4-4. Ancora su corto il Bra va sul 5-4 ed a 3 minuti dal termine Jennifer ci porta ancora in parità e ci fa sperare. L’ennesimo corto regalato a due minuti dal termine ci stende definitivamente. 8 corti a sfavore con 2 realizzazioni, la miseria di 2 corti a favore senza realizzazioni.

Classifica finale: 1. Lorenzoni Bra (campione d’Italia), 2. H.C. Riva, 3.CSP S.Giorgio, 4.HF S.Saba, 5.HCC Butterfly Roma, 6. HC Valchisone

Formazione: Valentina Fia, Alba Chiara Baroni, Meme Lopez, Eleonora Vivaldelli, Micky Busolli, Valeria Matteotti, Laura Hainzl, Jennifer Pennacchioni e Prisca Succi.

P1100045.JPG P1100050.JPG P1100057.JPG

Pin It on Pinterest

Share This