Ottima partenza per le nostre Under 14

Ottima partenza per le nostre Under 14

Inizia nel migliore dei modi il campionato Under 14 femminile con due belle e rotonde vittorie contro il Patavium di Padova. Superato egregiamente il primo impatto con il campionato per la nuova coppia di allenatori Simone ed Eithne. Ma grandi anche le ragazze, tutte presenti e favolose protagoniste di un affiatatissimo gruppo.

Appuntamento anche al Trentino Sport Days che a Riva del Garda ha riversato da venerdì a domenica centinaia e centinaia di ragazzi da tutto il Trentino. Il venerdì eravamo presenti anche noi con il nostro spazio dove abbiamo incontrato molte classi. La sera, invece, cinque fra i nostri piccoli atleti hanno partecipato alla “Notte in Fiera”.

Under 14 femminile: ottimo inizio!
Esordio vincente per il tandem tecnico Simone-Eithne che, due vittorie a parte contro il Patavium, sono riusciti a creare un gruppo fantastico e numerosissimo.
Ottima notizia in ottica futura. Nel presente, invece, l’obiettivo è fare bene ed integrare le più giovani. Sognando, perché no, le finali nazionali!

Simone ed Eithne hanno potuto contare anche sull’aiuto dei nostri tre ragazzi provenienti dall’Under 18, Meo, Maddalena e Yasmine ma anche su un tifo sfrenato dei tifosi al seguito, primo fra tutti Davide!

Infine, un applauso al nostro Giuliano, alla prima esperienza da arbitro. Fonti dicono che se la sia cavata egregiamente!

Le nostre ragazze: Anna, Mica, Sara B., Jazmin, Lisa, Chiara, Vittoria, Rachele, Sara P., Laura, Ambra, Asia

Trentino Sport Day: una notte in fiera!
Bella avventura per i nostri Jonas, Alessandro, Laura, Sara e Riccardo.
Una notte passata in fiera in compagnia di tanti altri ragazzi provenienti dalle altre associazioni sportive e seguiti da validi tecnici.
Laboratori notturni e una “caccia al fenomeno” prima dell’emozione di dormire tutti insieme e risveglio con il contest “I fenomeni del domani”.

Tutto troppo bello che cerchiamo di riassumere con alcune foto invece di usare le parole.

Tanto hockey in ricordo di Stefano

Tanto hockey in ricordo di Stefano

Vogliamo dedicare la nostra domenica hockeistica ad un amico, Stefano Farinazzo.
Lo ricordiamo per la sua passione per il nostro sport, per la sua sempre gioiosa presenza sui campi e soprattutto come tifoso della squadra della sua città, il CSP San Giorgio di Casale di Scodosia.
Ci uniamo al dolore dei familiari e degli amici del CSP San Giorgio, ai quali tutto l’Hockey Club Riva manda un forte abbraccio.


Domenica siamo stati impegnati su tre fronti, a Grantorto con i ragazzi dell’Under 14, a Padova con le ragazze dell’Under 21 e a Riva del Garda per una bella amichevole con le Under 14 dell’HTF Bologna.
Risultati non ottimi, forse preventivabili, ma mai sfigurando e con la consapevolezza di aver schierato quasi quaranta fra ragazzi e ragazze, la nostra vittoria più grande.

Under 21 femminile CUS Padova – HC Riva (4-2)
Scese in Veneto con alcune assenze, le ragazze sono state fortissime e hanno difeso il vantaggio di Maddalena fino all’ultimo quarto dove, complici la stanchezza e la maggiore esperienza delle nostre avversarie, si è decisa la partita proprio a favore del CUS Padova con un rotondo 4 a 2 (l’altro nostro gol è stato realizzato da Maria).
Fer ha preparato benissimo la partita: non partivamo certo da favorite ma per lunghi tratti non sembravamo affatto inferiori alle padovane, anzi. Questo ovviamente ci fa ben sperare per il futuro e ci dà consapevolezza di poter ben figurare in questo campionato e di poter lottare per ben altre posizioni nel campionato Under 18 (forse il nostro habitat più naturale vista la giovane età delle nostre ragazze).

La formazione a Padova: Yasmine, Maria, Carlotta, Agnese, Costanza, Maddalena, Gaia S., Gaia O., Giorgia, Annalisa, Mara, Camilla


Esordio difficile per l’Under 14 maschile
Ieri non facile esordio per la nostra U14 maschile, che ha affrontato i ragazzi dell’HC Grantorto.
Quest’anno l’U14 è formata da metà “veterani” e metà ragazzi giunti dal vivaio dell’U12, quindi nuovi equilibri da trovare e nuovi stimoli, per affrontare la nuova stagione, sotto la guida di Luciano, il nuovo allenatore responsabile di questa squadra.

La prima partita è stata un “mezzo disastro”, poca grinta, poco affiatamento e pochissimi tiri in porta, nonostante la pari capacità tecnica, alla fine il risultato è stato alquanto impietoso, un sonoro 4 a 0 che ha abbastanza demoralizzato i nostri ragazzi.

Nella seconda partita, sempre con il Grantorto, invece i nostri ragazzi si sono svegliati e grazie alle direttive di Luciano, hanno iniziato positivamente, andando addirittura in vantaggio per 1 a 0 e concludendo il primo tempo 1 a 1, giocando una partita decisamente di versa da quella vista poco più di un’ora prima.
Purtroppo nel secondo tempo, probabilmente il Grantorto ha tirato fuori l’orgoglio e, complice qualche nostra piccola disattenzione, ha iniziato a segnarci gol uno appresso all’altro. La partita si è conclusa con un 4 a 1, che francamente non meritavamo.

Possiamo comunque dire che è stato un buon inizio, dove abbiamo capito che bisogna lavorare sulla squadra e la grinta dei ragazzi, e siamo sicuri che già nei prossimi allenamenti, daranno il massimo per migliorare la loro condizione fisica e mentale, in vista dei successivi impegni.

La formazione a Grantorto: Alessandro D., Pietro, Gabriel, Lorenzo D., Giovanni, Michele, Ruben, Lorenzo R., Filippo, Mahdi


Under 14 femminile: a Riva con le amiche dell’HTF Bologna
Un piacevole amarcord, a campi invertiti, e una felice e consolidata amicizia fra la nostra squadra e quella di Bologna, unite dalla voglia di far giocare le proprie ragazze, al di là del risultato.

Un appuntamento voluto fortemente dagli allenatori di entrambe le società, con il nostro super tandem Simone-Eithne aiutato nell’organizzazione da tanti genitori sempre pronti a spendersi per l’Hockey Club Riva.

Riva “Eco-Sportiva”: buona la prima!

Riva “Eco-Sportiva”: buona la prima!

Ci affidiamo ai ritagli dei giornali e alle foto scattate sabato 21 settembre per riassumere la giornata ecologica organizzata dal Comune di Riva e pienamente riuscita grazie alla presenza di oltre 100 ragazzi volontari fra cui anche una folta rappresentanza dell’Hockey Club Riva.

Queste le parole dell’assessore all’ambiente e alla qualità urbana, Massimo Accorsi: «L’idea di fondo è quella di prendersi cura della città in cui viviamo, insegnando in prima persona ai ragazzi a non assumere comportamenti scorretti e a non abbandonare i rifiuti nell’ambiente. Non meno importante, però è il ruolo delle associazioni, che partecipando e mescolando i loro iscritti, danno vita a un nuovo spirito di socialità, di incontro e collaborazione, fondamentale per i giovani”.

Clicca qui per vedere il servizio della RAI

Una Coppa Italia con tanti super ritorni

Una Coppa Italia con tanti super ritorni

Terza domenica di fila di Coppa Italia, ma stavolta, oltre ai maschi, sono scese in campo anche le nostre ragazze per il Primo Round a Bologna.

Si ferma il cammino della nostra squadra maschile con l’orgoglio di essere arrivati fino al terzo turno. Continua invece il percorso delle ragazze grazie alla decisiva e roboante vittoria con l’HTF Bologna per 4 a 3.

Il Primo Turno delle ragazze
Cominciamo proprio con le ragazze che, come già successo per i maschi, si sono regalate un’altra domenica di hockey dopo aver conquistato la seconda posizione nel Primo Round di Coppa Italia nel triangolare di Bologna che, oltre alla nostra squadra, comprendeva anche le padrone di casa dell’HTF Bologna e la Città del Tricolore di Reggo Emilia.

Riva-Bologna: Fer studia la partita perfettamente e partiamo alla grande con i due bei gol di Carlotta, entrambi nel primo quarto e su azione individuale. Giochiamo bene, abbiamo tante occasioni, ma il primo tempo si conclude con il risultato di 2-1. Nel terzo quarto arriva il gol di Laura che sembra chiudere la gara. Invece, un po’ troppo rilassamento, l’inesperienza e i meriti delle nostre avversarie, hanno portato ad un incredibile pareggio. Ci risvegliamo nell’ultimo quarto e passiamo ancora e (stavolta) definitivamente in vantaggio grazie ad un corner corto guadagnato da Heidi e concretizzato da Gaia in mischia.

La vittoria di per sé stacca il pass per il turno successivo di Coppa Italia che avrà luogo il 20 ottobre a Padova. Ed è una bellissima notizia vista l’età delle nostre ragazze, ancora tutte sotto i 18 anni ma già proiettate verso, ne siamo certi, un grande futuro.

In campo per il Bologna erano presenti alcune amiche e avversarie storiche dell’Hockey Club Riva. Il revival è stato completato anche con le nostre tre più esperte giocatrici che sono scese in campo dopo parecchi anni ma che hanno lottato come delle guerriere: Eithne, Femke e Laura.

Riva-Città del Tricolore: al contrario della prima partita, qua le nostre ragazze non ci hanno regalato grandi emozioni complici la prestazione sicuramente superiore delle reggiane (partita dominata) ma anche forse della troppa tranquillità (il passaggio di turno era già stato conquistato) e del prevedibile crollo atletico.
Da sottolineare lo splendido gol della bandiera di Mara che ha salvato la nostra prestazione in campo e ha chiuso la gara sul 1 a 5.

Le nostre ragazze: Yasmine, Maria, Gaia, Agnese, Eithne, Giorgia, Maddalena, Heidi, Carlotta, Camilla, Mara, Femke, Laura

Si fermano al Terzo Turno i ragazzi
Ovviamente c’era da aspettarselo. Ma l’eliminazione dalla Coppa Italia, a Casale di Scodosia (PD), è arrivata comunque nei migliori dei modi: una partita bellissima con il Grantorto, persa 5 a 3, con un sacco di occasioni da ambo i lati e dove i padovani sono riusciti a sfruttare meglio le situazioni e le occasioni (fra cui due rigori).

Siamo sempre in svantaggio ma riusciamo sempre a farci sotto grazie ai gol di Saverio, Luca e Isacco. Ma non concretizziamo fino in fondo la mole di buon gioco che comunque riusciamo ad esprimere. Alla fine allungo decisivo dei nostri avversari e risultato finale che forse poteva essere migliore.

I ragazzi si sono comunque regalati tre domeniche in più di hockey: questa prima esperienza in Coppa Italia non può che essere positiva. Abbiamo lottato alla pari con squadre che bazzicano tra serie B e A2 da anni e quindi quest’ultima sconfitta lascia più luci che ombre sul proseguo della stagione dei nostri ragazzi, impegnati nei campionati Under 16, 18 e 21.

Tutti a lezione da Patrick: ufficialmente a Casale come giocatore, non potevamo aspettarci di meglio quando Patrick, sia nello spogliatoio prima della partita che fra un quarto e l’altro, ha impugnato lavagnetta e pennarello elargendo consigli tecnici e tattici con la sua solita bravura e chiarezza.
Per questo i ragazzi hanno apprezzato ancor di più la trasferta: conoscono molto bene Patrick e la sua storia (hockeistica) recente con il triplo ed esaltante salto dalla serie B alla serie A1 con l’UHC Adige.
Per l’Hockey Club Riva è un bellissimo ritorno, un valore aggiunto di cui andiamo orgogliosi per quanto ha dato all’hockey e per quanto, speriamo, continuerà a dare insieme ai nostri colori!

I nostri ragazzi: Giancarlo, Davide, Nicola, Saverio, Tiziano, Geremia, Isacco, Samuel, Cristian, Omar, Meo, Massimo, Manuel, Alessandro, Patrick, Luca

Grande Toto! Riva-Germania andata e (speriamo) ritorno

Grande Toto! Riva-Germania andata e (speriamo) ritorno

Toto tre anni fa, ancora minorenne, era arrivato dalla Spagna (dove viveva con la famiglia) a Riva pronto ad affrontare una nuova esperienza, sollecitato e adulato dai suoi vecchi allenatori del Club Aleman di Mendoza che già da un paio di stagioni vivevano e lavoravano a Riva.

Fer e Lalo l’avevano vista lunga. Il ragazzo se la cavava molto bene con il bastone da hockey e non si risparmiava certo a far festa o ad essere sempre disponibile con i suoi modi garbati e mai fuori luogo.

Così abbiamo conosciuto Toto. E così lui è rimasto (e crediamo rimarrà per sempre) per tutta la sua permanenza in Italia, fino ad agosto di quest’anno quando il destino per lui ha deciso di premiarlo con una proposta davvero irrinunciabile.

La chiamata di un club di Bundesliga tedesca, l’Hambuger Polo Club di Amburgo, il provino e il successivo ingaggio. Troppo bello per un ragazzo di 20 anni che per l’hockey ha sempre dato tutto.

Fino all’esordio di sabato 8 settembre, in casa contro un top team come l’Uhlenhorst Mülheim. Con la soddisfazione di aver partecipato in campo all’incredibile rimonta da 0-2 a 3-2.
Emozioni inimmaginabili che anche noi da Riva riusciamo a percepire grazie alle sue parole e ai suoi messaggi.

Noi che a Riva diamo il massimo per far conoscere l’hockey e Toto che proprio da Riva è volato in Germania per toccare il massimo (hockeistico) con le proprie mani.
Ecco perché ci sentiamo anche noi un po’ complici del suo successo: in fondo è qua con noi che ha cominciato a farsi conoscere in Italia e quindi in Europa con la Nazionale, è a Riva che Fer e noi tutti lo abbiamo accompagnato ai suoi vent’anni ed è a Riva che ha imparato ad allenare e a farsi volere bene dai più piccoli ai più grandi fra i nostri atleti.
Poi, ovvio, la sua bravura come giocatore di hockey ha fatto tutto il resto.

Questo articolo è il regalo che l’Hockey Club Riva ti vuole fare, Toto, per premiare il tuo super esordio in Germania.
Ti auguriamo sempre il meglio e ti aspettiamo a Riva prestissimo!

Pin It on Pinterest