Bee Happy! goes green

Bee Happy! goes green

Siamo felici, anzi felicissimi di aver ricevuto dalla Provincia Autonoma di Trento il marchio di sostenibilità per il nostro “BEE HAPPY! International Youth Hockey Tournament  2019”.

L’8/9 giugno il torneo di hockey giovanile internazionale sarà quindi colorato di verde, per contribuire anche noi hockeisti al rispetto ed alla salvaguardia del nostro pianeta.

Tre le parole chiave, le tre R: RIDURRE, RIUTILIZZARE, RICICLARE
Saranno distribuiti bicchieri e borracce griffati con il logo Eco-eventi e l’intera area del torneo sarà servita da fontanelle da dove prendere l’acqua, sarà allestita un’isola ecologica dove poter anche imparare il giusto utilizzo dei bidoni per la raccolta differenziata, saranno utilizzati cibi a km 0, stoviglie biodegradabili e tante altre iniziative che mirano a ridurre l’impatto ambientale del nostro evento.

Anche il Comune di Riva del Garda ci ha appoggiato: ora tocca a noi!

Il nostro obiettivo sarà quello di gridare che anche noi crediamo in un mondo migliore: quale occasione migliore del Bee Happy!, così ricco di giovani atleti ed atlete per i quali questo è un argomento che interessa molto da vicino

Scarica qua il pighevole di Eco Eventi

“Carnival Cup” a Viareggio: tra hockey, divertimento e tante maschere

“Carnival Cup” a Viareggio: tra hockey, divertimento e tante maschere

Una festa di hockey, colori, divertimento, mare, carri allegorici e tante, tante maschere!

La nostra prima partecipazione al 20° torneo internazionale “CARNIVAL CUP” di Viareggio è stata un vero e proprio successo!
A partire dalle tante adesioni (eravamo più di 60 fra atleti e accompagnatori), dalle numerose partite di hockey (avevamo ben cinque squadre iscritte) e per finire dalle molteplici attività che il famoso Carnevale di Viareggio regala (dal luna park alla visita ai capannoni dove vengono assemblati i carri e per finire con la sfilata di quest’ultimi lungo le strade della città).

Giuliano e Simone, insieme ai tanti genitori che ci hanno supportato nella trasferta, sono riusciti a rendere indimenticabili questi tre giorni in Versilia per le nostre e i nostri piccoli atleti.
Un complimento va anche all’organizzazione del torneo che ci ha permesso di dividere le nostre giornate tra lo sport che più amiamo e l’allegria del Carnevale.

Siamo sempre felici di regalare queste esperienze a chi fa parte della nostra società. Quest’anno, con i nostri piccoli, oltre alle tante tappe del Circuito Promo, siamo già stati al “Torneo delle Alpi” di Genova ed ora a Viareggio.

Lasciamo quindi parlare le foto (tutte erano troppe!), che riportiamo sotto, e che vogliono essere le più emblematiche e che meglio descrivono questa nostra ultima trasferta.

Si ricomincia !!!

Si ricomincia !!!

Dopo due mesi e mezzo interminabili lontani dai campi di gioco, finalmente si ricomincia una nuova avventura con l’obiettivo di progredire, di portare altre ragazze e altri ragazzi al nostro sport, di divertirci. L’annata appena passata rimarrà probabilmente irripetibile con il record di atleti iscritti, con il record di finali nazionali conquistate (9), con i tanti titoli messi in bacheca (4). Anche quest’anno le nostre squadre sono molto competitive e sicuramente qualcuna approderà in finale. Se arriverà qualche titolo ne saremo contenti, ma sicuramente noi tutti ci rallegreremo egualmente se vedremo tanti piccoli e piccolissimi frequentare con passione le lezioni di Fer e Toto.

Quest’anno parteciperemo a tutti i campionati giovanili, sia outdoor che indoor, sia con le femmine che con i maschi, a partire dalla categoria under 12 fino alla categoria under 18. Come sempre ci saranno poi i circuiti under 8, 10 e 12 e tanta altra attività.

Illustriamo di seguito i campionati giovanili le cui fasi di qualificazione si terranno in autunno (le finali saranno in giugno 2019). Quelli under 12 e under 16 si giocheranno in primavera.

Faremo anche un breve accenno al Bee Happy 2019 che abbiamo già iniziato a programmare, al Trofeo CONI di Rimini e al torneo under 10 di Genova.

Under 18 femminile.

Siamo all’esordio in questa categoria dai numeri veramente striminziti: in tutta Italia si sono iscritte 12 squadre che sono state divise in quattro gironi le cui vincenti accederanno alla finale nazionale. Nel nostro girone incontreremo CUS Pisa e Reggio Emilia. Esordio il 14 ottobre a Mori con le pisane (si gioca a 11). Come detto è una prima volta per cui non possiamo aspettarci troppo a livello di risultati. Le ragazze sono in numero abbastanza limitato; verrà a darci una mano anche Annalisa in prestito dal Fincantieri.

Under 18 maschile.

Un po’ più numerosa la partecipazione rispetto al corrispondente femminile, ma non troppo: 15 squadre al via anche in questo caso divise in 4 gironi  che promuoveranno le prime alla finale. Incontreremo CUS Padova e S.Giorgio primo avversario a Mori il 7 ottobre.

Under 14 femminile.

22 squadre iscritte divise in 6 gironi territoriali; si troveranno in finale le vincenti più le seconde dei gironi B (il nostro) e D (Lazio). Nella fase preliminare le avversarie sono Patavium, Reggio e Cernusco. Come detto supereranno il turno le prime due per cui bisognerà almeno battere o Reggio o Cernusco. Da notare che il CUS Padova, a corto di effettivi, si era dapprima iscritto per poi rinunciare. Probabilmente parteciperà alle varie tappe fuori classifica chiedendo di volta in volta giocatrici in prestito

Domenica scorsa si è svolta a Reggio la prima giornata dove le nostre bravissime ragazze hanno incontrato solo il Patavium sommerso sotto una valanga di reti (21) ad opera di Agnese (5), Chiara (4), Michela e Sara (3), Dea, Gaia e Asia (2). Negli altri incontri il Reggio ha superato il Cernusco per 2-0 e il Cernusco ha prevalso sul Patavium per 7-0. Prossimo turno a Riva il 7 ottobre contro Reggio e Cernusco.

Under 14 maschile.

Un campionato con un buon numero di squadre al via: 51 divise  in 7 gironi che qualificano una squadra per la finali (due dal girone del Lazio). Nel girone del nord-est ci sono nove squadre inserite in due sottogironi: nel nostro ci sono anche Villafranca, Cernusco e Brescia; nell’altro S.Giorgio, Fincantieri, Grantorto, CUS Padova e Rovigo. Le prime due disputeranno le semifinali incrociate; dalla finale solo la vincente passerà il turno.

Si è già giocato domenica a Cernusco con ottimi risultati per i nostri ragazzi: 10-0 col Villafranca e 5-2 col Cernusco. Nelle altre partite il Brescia ha perso 0-23 col Cernusco e 1-12 col Villafranca. Prossimo appuntamento a Villafranca il 21 ottobre dove troveremo il Brescia e ancora il Cernusco.

Bee-Happy 2019.

Ha preso il via la macchina organizzatrice della quinta edizione del Bee-Happy. Come sempre i tornei saranno per le categorie under 14 femminile e maschile, under 12 femminile e maschile e under 10 miste. Si giocherà nel weekend di Pentecoste (8 e 9 giugno 2019). Oltre alle tante squadre italiane, tedesche e croate, quest’anno la novità sarà rappresentata dalla presenza di 5 squadre provenienti dall’Ucraina.

Martedì abbiamo spedito in mezzo mondo l’invito e in due giorni abbiamo già raccolto 32 adesioni (delle 50 al massimo previste). Probabilmente la settimana prossima avremo già completato il tabellone.

Torneo under 10 di Genova.

Sabato e domenica scorsi una folta delegazione di under 10 con genitori al seguito si è recata a Genova per disputare la prima edizione del Trofeo delle Alpi. Una due giorni non solo di hockey che ha dato la possibilità a tutti i partecipanti di potersi dedicare anche alla visita della città, dell’acquario e al gemellaggio con la squadra locale unendosi in un abbraccio dopo i gravi fatti di un mese fa. Ottimo anche il risultato sportivo con il secondo posto del torneo e la consapevolezza che questi ragazzi e ragazze daranno all’Hockey Club Riva un futuro ancora ricco di gioie e soddisfazioni. Eravamo presenti con due squadre; come detto la A è giunta seconda (su sette squadre presenti) avendo perso solo con la Moncalvese con 27 reti fatte e 15 subite. Bravissimi anche i piccoli della B giunti quinti.

Trofeo CONI a Rimini.

Partecipiamo anche quest’anno al trofeo instituito dal CONI e riservato a squadre under 14 miste (femmine e maschi assieme), una per regione. Saranno presenti 14 squadre divise in due gironi. Il venerdì incontreremo nell’ordine Sicilia (S.Pietro in Clarenza), Puglia (Olimpia Torre S.Susanna), Veneto (S.Giorgio), Piemonte (Lorenzoni) e Sardegna (HT Uras); sabato mattina l’ultima della qualificazione con la Toscana (CUS Pisa). Al pomeriggio semifinali incrociate e finali. 8 partite in due giorni forse sono un po’ troppe; a Simone il compito di gestire le forze.

 

 

 

 

 

 

 

 

We are happy !!!

We are happy !!!

Nello spirito del suo nome, la quarta edizione del nostro Bee Happy è stata una incredibile festa di allegria, sportività, desiderio di divertirsi e di stare assieme agli altri, oltrechè di tanto e bellissimo gioco. Tutti, piccoli e grandi, ripetiamo tutti hanno mostrato il modo migliore in cui va interpretato l’hockey, ma anche lo sport in genere e, perché no, la vita. Due giorni con tante partite ma anche densi di tanto altro: giochi di intrattenimento per i più piccoli, tante occasioni per socializzare, un servizio di ristoro eccezionale, sempre a disposizione dal primo mattino del sabato alla sera della domenica per i tantissimi atleti (quasi 400) e per i tantissimi accompagnatori (in tutto più di 800 persone). Tutto è andato benissimo soprattutto grazie alla disponibilità, cortesia, affabilità di un gruppo di persone (una sessantina) che, lavorando a pieno ritmo in cucina, ai tavoli, agli stand, sul campo, ha fatto si che tutto filasse liscio senza alcun problema. Da tutti i partecipanti indistintamente abbiamo ricevuto tantissimi complimenti e ringraziamenti assieme alla richiesta di essere tenuti presenti per la edizione del 2019.

Torniamo ora ai nostri campionati che ci stanno dando enormi soddisfazioni. Per domenica 27 maggio sono in programma varie partite con la presenza di nostre squadre. La under 16 maschile sarà ospite del Villafranca nella terzultima partita del girone di qualificazione. Partita da non sottovalutare perché la squadra veronese è discretamente competitiva (all’andata a Riva subirono dai nostri “solo” 4 reti); e poi perché per arrivare allo scontro diretto del 2 maggio con l’Adige è utile mantenere l’attuale vantaggio in classifica.

La under 16 femminile sarà impegnata a Padova col C.U.S. con già la vittoria nel girone conquistata. Sarà un utile allenamento in vista delle finali del 16/17 giugno.

Infine gli under 12 concluderanno a Reggio Emilia il loro campionato affrontando nel ritorno Rovigo, Reggio e Argentia.

Bee Happy 2018: bellissimo !!!

Come detto è andato tutto benissimo, anche sul campo dove sono scese nelle 5 categorie (under 14 femmine e maschi, under 12 femmine e maschi, under 10 miste) 50 squadra in rappresentanza di 21 società provenienti da Italia, Germania, Svizzera, Croazia e Repubblica Ceca. 125 incontri splendidamente gestiti dallo staff al tavolo e da tanti bravissimi arbitri (quasi tutti i nostri under 16/18).

A livello di risultati hanno ottimamente figurato le squadre ceche con la vittoria nelle categorie under 14 maschile (Slavia Praga) e under 10 mista (Hostivar). Brillantissima la presenza anche degli amici di Cernusco che hanno conquistato l’oro con le femmine dell’under 14 ed i maschi dell’under 12. L’ultimo trofeo, quello dell’ under 12 femminile, è andato, come nella passata edizione, alle tedesche di Höhenkirchen.

Buonissime prove da parte delle nostre squadre anche se, per la prima volta, non conquistiamo nemmeno un oro. Le ragazze dell’under 14, dopo aver brillantemente vinto le prime partite, hanno dovuto subire nell’ultima la sconfitta col minimo scarto che permetteva al Cernusco di superarle e vincere il trofeo.

Gli under 14 sono arrivati primi nel loro girone di qualificazione ma non sono approdati alla finalissima per differenza reti rispetto allo Slavia poi risultato vincitore.

In un molto qualificato torneo under 12 maschile sia Limone che Riva sono giunte seconde nel loro girone di qualificazione, conquistando alla fine  il 4° e il 6° posto su 12 squadre partecipanti.

Bravissime le under 12 che non hanno conquistato il bronzo solo per differenza reti. Da notare che Chiara è stata premiata come migliore giocatrice di questa categoria.

Infine in un frequentatissimo torneo under 10 di grande livello tecnico e agonistico Limone si è piazzata al 9° posto (su 16 presenze) e Riva all’11°.

Riportiamo infine l’articolo di Luca pubblicato dalla stampa locale.

Non è ormai sbagliato considerare il torneo Bee Happy! organizzato dall’Hockey Club Riva la festa dell’hockey giovanile italiano (e non solo): anche la Federazione Italiana Hockey sul proprio sito lo indica come l’evento principale nel suo genere. E ovviamente il numero di partecipanti, l’impegno messo dalle squadre per arrivare nelle prime posizioni e la presenza sempre più massiccia di squadre provenienti dall’estero rendono questo torneo uno dei più amati ed ambiti.

Una due giorni, quella del week-end del 19/20 maggio, che ha visto confrontarsi sui campi di Sant’Alessandro e del Brione ben 50 squadre provenienti da tutta Italia ma anche da Germania, Svizzera, Croazia e Repubblica Ceca e che hanno portato in riva al Garda circa 800 persone tra piccoli e piccole atlete, genitori ed accompagnatori. Tre categorie, under 10, 12 e 14 queste due ultime sia per i maschi che per le femmine, che hanno dato vita a più di 120 incontri disputati ininterrottamente per due giorni, dalla mattina alla sera, e conclusi con la cerimonia di premizione dove le classifiche hanno avuto meno importanza rispetto al ricordo delle ore passate in compagnia e divertimento e dove è stato possibile constatare che anche uno sport come l’hockey su prato (sicuramente meno conosciuto di altre discipline) possa unire un così elevato numero di persone.

Ed è proprio su questo aspetto che la Dirigenza dell’Hockey Club Riva vuole puntare, specialmente con i propri atleti ed atlete: che siano partite di campionato o un torneo le cose che non bisogna mai dimenticare sono il divertimento, l’essere un gruppo di amici prima che di compagni di squadra ed essere partecipativi in ogni ambito della società. I risultati sportivi poi vengono di conseguenza: otto finali conquistate solo in questa stagione tra indoor e prato, sei scudetti giovanili vinti negli ultimi tre anni e, ciliegina sulla torta, record societario di tesserati.

Tornando al Bee Happy!, non bisogna dimenticare che la cornice del torneo, oltre al Monte Brione, è stato il nuovo impianto di Sant’Alessandro dedicato proprio all’hockey su prato (campo ridotto da 7 vs 7), finanziato da Provincia e Comune. Un bellissimo centro dedicato a questo sport che ha permesso finalmente all’Hockey Club Riva di avere una propria “casa” e salutato dal Sindaco Mosaner, dal Vice Sindaco Caproni e dall’Assessore Zanoni intervenuti durante il torneo e piacevolmente colpiti dai colori, dalla vivacità e dal numero di ragazzi e ragazze presenti.

Il tutto condito anche da un’ottima organizzazione composta da soli volontari che hanno deliziato gli ospiti con un ricco menù di pietanze tipiche trentine, una impeccabile pianificazione delle partite e della logistica sul campo, una serie di eventi collaterali (giochi, lotteria, etc.) e il sorriso sempre regalato a tutti, come vuole essere lo spirito del torneo e come promuove il nome stesso della manifestazione: Bee Happy! (che gioca anche sui colori sociali che ricordano quelli delle api).

Ora le energie della società si sposteranno sugli ultimi impegni delle proprie squadre: le ragazze under 16 hanno già staccato il pass per le finali nazionali previste per il 16/17 giugno a Potenza Picena (Macerata), i ragazzi di pari età sono ad un passo dalle finali di Roma sempre nello stesso fine settimana; e le ragazze dell’under 12 devono battere la squadra di Milano se vogliono anche loro volare a Roma per le finali di categoria perviste dal 30 giugno al 1 luglio. Le emozioni per l’hockey a Riva continuano e non hanno sicuramente voglia di fermarsi.”

Un bee-happy da favola

Un bee-happy da favola

E’ stata una ‘sfacchinata’ pazzesca per le tantissime (per fortuna) persone che hanno contribuito ma il risultato è andato al di là di ogni aspettativa. Abbiamo ricevuto i complimenti dal Presidente Federale Sergio Mignardi che ha voluto venire ad assistere di persona; abbiamo ricevuto i complimenti ed un grazie di cuore dai Club presenti e che si sono già prenotati per la prossima edizione. D’altro canto i numeri parlano da soli: tre giorni full-time di gioco, di assistenza a tutti gli ospiti, di servizio ristoro ininterrotto; 20 Club da mezza Europa, 48 squadre, 144 partite. E poi tutto è filato liscio come l’olio, pochi e minimi inconvenienti, tutti (organizzatori ed ospiti) tranquilli, sereni, collaborativi e, alla fine, contentissimi e soddisfatti. Bravissimi tutti !!!!!

All_Together_Bee_Happy_2017_Andrea (Copia).jpg

Bee-happy: ci siamo fatti valere.

Dal punto di vista sportivo la manifestazione ha mostrato un livello molto alto in tutte cinque le categorie. Tra le straniere si sono segnalate le squadre dell’Hockey Club Vienna (Austria) che hanno vinto sia con le under 14 che con gli under 12 e delle cavallette di Hohenkirchen (Germania) alle prime due posizioni con le under 12; anche il C.D. Terrassa (Spagna) ha portato un’ottima under 14 femminile e lo Zurigo (Svizzera) una under 12 maschile il lizza fino all’ultimo per la vittoria. Fra le italiane veramente forte la under 10 di Moncalvo.

Bee_Happy_2017_2nd_D077 (Copia).jpg

Bee_Happy_2017_3rd_D107 (Copia).jpg

Eccellenti prestazioni da parte di tutte le nostre squadre (5 di Riva e 2 di Limone): la under 14 maschile ha vinto il titolo vincendo tutti gli incontri anche con avversari di ottimo livello come i tedeschi dello Jena e i cechi dell’Hostivar; la under 10 di Limone ha perso solo l’incontro decisivo con la Moncalvese pur lottando alla pari; i coetanei di Riva sono giunti ottavi su 16 squadre al via. La under 12 maschile di Limone ha perso soltanto dal Vienna in qualificazione ed ha conquistato il terzo posto finale; ottimi anche i coetanei di Riva giunti quinti su 12 squadre presenti. In un torneo equilibrato le nostre favolose under 14 sono giunte terze lottando alla pari con Vienna e Terrassa ed anzi riuscendo a battere le austriache alla fine vincitrici. Anche tra le under 12 le nostre ragazze hanno superato il Vienna e sono giunte quinte. In conclusione dell’articolo potrete vedere tutti i risultati e le classifiche.

Bee_Happy_2017_2nd_D039 (Copia).jpg18893356_1737289202953626_7053972267912958098_n (Copia).jpg

Per meglio illustrare il successo della nostra manifestazione e sottolineare l’eco incredibile che ha avuto nel nostro mondo, riportiamo gli articoli pubblicati in vari siti e quotidiani.

Sito web del Comune di Riva del Garda

«Bee happy!»: in 500 per la terza edizione

Si è conclusa con un record di presenze la terza edizione del torneo internazionale giovanile di hockey Bee Happy! organizzato dall’Hockey Club Riva che da venerdì 2 giugno a domenica 4 giugno ha visto affrontarsi sul campo di Sant’Alessandro squadre provenienti da tutta Italia ma anche da Spagna, Rep. Ceca, Croazia, Germania, Svizzera e Austria.

Un successo che neanche la stessa società gardesana si aspettava. Ben venti le società presenti con un totale di 48 squadre. Quasi 500 fra ragazzi e ragazze di età compresa tra i 9 e 14 anni più allenatori, accompagnatori e genitori al seguito (in tutto più di 800 persone hanno “invaso” l’impianto di Sant’Alessandro), tutti giunti in riva al lago di Garda per il torneo, ormai molto ambito, ma anche per godere delle attrattive dei nostri luoghi.

Una terza edizione caratterizzata da una molteplicità di culture e lingue diverse ma anche di stili hockeistici molto distanti l’uno con l’altro. Un modo come altro per i ragazzi e le ragazze dell’Hockey Club Riva di misurarsi e confrontarsi con squadre provenienti anche dai paesi leader della disciplina (Spagna e Germania).

Il tutto svoltosi sul nuovo manto del campo di Sant’Alessandro, vero valore aggiunto di questa edizione. Un vero fiore all’occhiello che la società di Riva ha potuto sfoggiare grazie all’impegno di Provincia e Comune in riconoscimento al lavoro intenso svolto dall’Hockey Club Riva negli ultimi anni. Lavoro che fra il 2015 e il 2017 ha visto le squadre giovanili della società vincere ben 3 titoli italiani, 2 secondi posti e 2 quinti posti a fronte di città ben molto più grandi e con maggiore tradizione hockeistica (Roma, Catania, Cagliari, Padova, etc.).

L’importanza del torneo Bee Happy! è stata anche sottolineata dalla presenza, durante i giorni del suo svolgimento, del Presidente della Federazione Italiana Hockey, dott. Sergio Mignardi, sempre vicino alle iniziative per la promozione di questo sport e riconoscente verso la città di Riva per essere un traino dell’hockey italiano all’estero.

La premiazione delle diverse squadre vincitrici (http://hcriva.altervista.org/ per averne conto) si è rivelata solo il momento conclusivo di una tre giorni all’insegna dello sport e dell’amicizia: “Il successo del torneo – dice Luca Risatti, presidente dell’Hockey Club Riva – ci ha veramente sbalordito. Abbiamo avuto richieste da squadre italiane ed estere già da settembre/ottobre del 2016 per non rischiare di essere escluse. E purtroppo abbiamo dovuto dire no a molte società ma, davvero, con 48 squadre abbiamo raggiunto il massimo della capienza”. E continua: “Il nuovo manto ha dato sicuramente lustro a questa edizione, ma la differenza, come al solito, è tutto merito della perfetta organizzazione offerta dagli oltre 40 volontari che hanno aiutato incessantemente in cucina, al bar, al tavolo della lotteria e in campo (giudici e arbitri). Loro sono la forza più grande della nostra società. Sono state tre giornate di grande lavoro e fatica, ma tutti le hanno affrontate sempre col sorriso, sposando in pieno il valore e il significato che il nome stesso del torneo vuole portare”.

Il pensiero ormai è già proiettato alla quarta edizione, ma in mezzo la società di Riva cercherà di portare in giro per l’Europa le sue squadre con la partecipazione ad altri tornei ma proverà anche a raccogliere altri importanti successi a partire dalle finali italiane Under 12 maschili in programma a Genova dal 16 al 18 giugno. La squadra gardesana infatti è riuscita a qualificarsi per la final-eight dove affronterà compagini provenienti da Lombardia, Piemonte, Lazio, Sicilia e Sardegna.

Bee_Happy_2017_3rd_D100 (Copia).jpg

Sito web delle Federazione Italiana Hockey

Bee Happy, (ancora un) grande successo per il Torneo Internazionale Giovanile di Riva

Una grande festa e un grande successo: non può definirsi diversamente (anche) la terza edizione del torneo internazionale giovanile Bee Happy di Riva del Garda, che lo scorso fine settimana ha ospitato 20 società (di cui 9 straniere) per un totale di 48 squadre, divise nelle diverse categorie. Atleti stimati? Tra i 450 e i 500: numeri impressionanti, che sommati a quelli relativi agli accompagnatori (che fanno salire il dato a circa 800 unità) danno la misura della rilevanza, anche sociale, che il “Bee happy” ha acquisito nel corso degli anni. La premiazione delle diverse squadre vincitrici (CLICCA su http://hcriva.altervista.org/ per averne conto) si è rivelata solo il momento conclusivo di una tre giorni all’insegna dello sport e dell’amicizia: “Il successo del torneo – dice Luca Risatti – ci ha veramente sbalordito. Abbiamo avuto richieste da squadre italiane ed estere già da settembre/ottobre del 2016 per non rischiare di essere escluse. E purtroppo abbiamo dovuto dire no a molte società ma, davvero, con 48 squadre abbiamo raggiunto il massimo della capienza”, prosegue Luca, sinceramente dispiaciuto per non aver potuto includere altri sodalizi: amici, mai rivali.

“Quest’anno la novità più grande è stata sicuramente rappresentata dalla ristrutturazione del campo (della grandezza  per l’hockey a 7) che Comune di Riva e Provincia di Trento hanno voluto apportare, per poi farlo gestire direttamente alla nostra società” dice ancora Luca. Il nuovo manto “ha dato sicuramente un valore aggiunto alla solita” perfetta “organizzazione offerta dagli oltre 40 volontari che hanno aiutato incessantemente in cucina, al bar, al tavolo della lotteria e in campo (giudici e arbitri). Loro sono la forza più grande della nostra società” ci tiene a dire Risatti. Sono state “tre giornate di grande lavoro e fatica, ma affrontate sempre col sorriso, sposando in pieno il valore e il significato che il nome stesso del torneo vuole portare.

Vorremmo ringraziare il Presidente FIH Sergio Mignardi (nella foto con alcuni dei volontari) per averci fatto la bellissima sorpresa di stare con noi, in compagnia della moglie, per due giorni; – conclude Luca Risatti – la sua presenza ha un grande significato per una piccola società come la nostra: vuol dire che comunque il lavoro che stiamo proponendo è grande ed importante”. E già il pensiero va alla quarta edizione che, ormai pare certo, sarà (come ‘d’abitudine’) un altro successo da raccontare.

Bee_Happy_2017_2nd_D076 (Copia).jpg

Quotidiano Il Trentino

001.jpg

002.jpg003.jpg004.jpg005.jpg

Pin It on Pinterest