Finalmente: al terzo tentativo (quarto se contiamo anche il prato) le nostre bravissime ragazze hanno conquistato un titolo nazionale. E’ questo delle under 18 il terzo nella storia della nostra Società dopo quello del 1976 con l’under 14 maschile prato e quello del 1994 con l’under 16 maschile indoor (con Patrick e Luca).

Si conclude così trionfalmente una stagione indoor ricca di soddisfazioni (ricordiamoci che la nostra prima squadra femminile ha mantenuto la permanenza nella massima serie).

Riprendiamo ora la preparazione a S.Alessandro in vista della ripresa dei campionati prato dove puntiamo molto sulla under 16 maschile.

In coda all’articolo sulla under 12 riportiamo il telegramma di congratulazioni giunto dal Presidente della Federazione Italiana Hockey, Luca Dimauro, e gli articoli a firma Lorenzoni e S.Saba presenti nel sito della Federazione.

U18 femminile: un titolo strameritato.

Grandissimi complimenti alle nostre ragazze che hanno meritatamente conquistato quello scudetto sfuggito ben tre volte negli ultimi due anni nonostante la superiorità dimostrata rispetto a tutte le avversarie. Ricordiamo brevemente il furto subito nell’indoor a Bra nel 2011 a favore dell’under 16 del Lorenzoni, il secondo posto sempre nell’indoor del 2012 dietro il CUS Padova, il terzo nel prato nello stesso 2012 complice un incredibile 0-4 contro le campionesse del Valchisone.

IMG_1509 rid (Copia).JPGIn questa finale under 18 svoltasi a Nepi (Viterbo), in un palazzetto non degno dell’evento, le nostre ragazze, con l’aiuto di alcune amiche in prestito da altre società, hanno finalmente concretizzato la loro superiore cifra tecnica dominando, al di là dei risultati striminziti, avversarie di tutto rispetto quali il Lorenzoni, campione in carica, il S.Saba Roma ed il C.U.S. Pisa.

La superiorità tecnica, sia di squadra che individuale, è risultata sempre evidente ed ha consentito alla squadra di affrontare con successo anche alcuni (pochi) momenti di difficoltà. In alcune fasi, come per esempio all’inizio del primo incontro, si è potuto assistere ad un gioco di altissimo livello con le avversarie letteralmente incapaci di opporsi alle spumeggianti e spettacolari evoluzioni del nostro sestetto. Occasioni da rete e corti a favore in quantità industriale, pericoli per la nostra porta e corti contro col contagocce. Una linea difensiva al limite della perfezione (la miseria di 5 reti subite in tre partite delle quali due su corto) con appena 6 corti concessi alle avversarie. In corrispondenza ad almeno una quarantina di occasioni da rete, solo undici goal all’attivo (6 di Vale, 2 di Micky e Ilaria, una di Sofia); addirittura inferiore al solito la percentuale di realizzazione nei corti: su 22 tirati la miseria di 2 realizzazioni (9%).

IMG_1496 (Copia).JPGBravissime tutte le ragazze scese in campo comprese Anna, Ilaria, Sofia, Yasmin, Grazia e Alice che sono riuscite ad integrarsi benissimo nel gruppo. Bravissimo Maurizio che, a Nepi con l’aiuto di Stefania, ha diretto con abilità la squadra lungo tutto il campionato. Un plauso anche a Patrick grazie al quale le nostre atlete hanno raggiunto livelli di gioco individuali e di squadra veramente al top.

Si parte il sabato sera con la partita che rappresenta, con ogni probabilità, la vera finale. Le avversarie del Lorenzoni di Bra sono campionesse in carica e sono abituate a vincere. Questa volta però non giocano tra le mura amiche e gli arbitri, pur non eccezionali, sono perlomeno imparziali. Partiamo benissimo e creiamo infinite occasioni realizzandone però soltanto una con Sofia. Le braidesi si riprendono e riescono dapprima a pareggiare su corto e quindi a passare in vantaggio. Le nostre entrano un pochino in confusione e perdono lo smalto iniziale. Subito dopo l’intervallo Vale pareggia su corto ma il Bra ritorna in vantaggio (3-2). Però la squadra ha ripreso a girare e riusciamo a segnare altre tre bellissime reti con Vale (2) e Micky. Chiudiamo quindi la prima fatica vincendo per 5-3; 5 corti a favore (1 realizzato) e 3 contro (1 realizzato).

Nel successivo incontro il CUS Pisa pareggia all’ultimo secondo (2-2) con il S.Saba aprendo per noi una situazione estremamente vantaggiosa: soltanto un cataclisma potrebbe ora allontanarci dal titolo.

La mattina le nostre ragazze sono sempre molto concentrate e giocano un grande incontro con le romane del S.Saba. Le avversarie subiscono costantemente il nostro gioco e solo raramente si avvicinano alla nostra area; significativo è il conteggio dei corti: 12 a favore (0 fatti) contro 2 a sfavore (uno realizzato). Nonostante la netta superiorità segniamo però col contagocce; chiudiamo il primo tempo sull’1-1 con un’altra rete della Vale. Nella ripresa segnano ancora Vale e Micky. Non possiamo gioire più di tanto perché il S.Saba riesce a tornare sotto su corto; non crea però altri pericoli e l’incontro si chiude a nostro favore per 3-2. Da ricordare in questa partita l l’incidente occorso a Micky che, nel tentativo di segnare, ha violentemente sbattuto  contro la parete di fondo lasciando tutti fortemente preoccupati. Tutti tranne lei che, dopo le prime cure, decideva di proseguire anche se con due bei lividi sul faccino.

A questo punto, nonostante la vittoria del Bra con il Pisa, siamo campioni perché, anche se noi perdessimo ed il Bra vincesse nel terzo turno, arriveremmo entrambi a 6 punti e il titolo ci spetterebbe dal momento che, a parità di punti, vale il confronto diretto (che abbiamo vinto).

P1120827 (Copia).JPGPossiamo disputare rilassati la partita con il C.U.S. Pisa e giocano in prevalenza le ragazze che sono meno scese in campo con Bra e Roma (e che comunque sarebbero titolari in qualsiasi altra squadra). Segniamo 3 reti (con Ilaria e Vale) senza subirne alcuna.

Al fischio finale c’è il tripudio per un titolo fortemente voluto e tante volte sfuggito.

In conclusione un ringraziamento particolare da parte della Società ai genitori delle ragazze di Villafranca, Bologna e Cernusco che ci hanno aiutato a far si che questo nostro progetto potesse giungere felicemente alla migliore conclusione possibile.

Risultati: HC Riva-Lorenzoni 5-3, S.Saba-CUS Pisa 2-3, Lorenzoni-CUS Pisa 5-1, HC Riva-S.Saba 3-2, Lorenzoni-S:Saba 5-3, HC Riva-CUS Pisa 3-0

Classifica: HC Riva 9 (campione d’Italia), Lorenzoni Bra 6, S.Saba e CUS Pisa 1.

Formazione: Anna, Meme, Alba, Vale, Micky, Laura, Ele, Ilaria, Sofia, Yasmin, Grazia, Alice.

TELEGRAMMA INVIATOCI DALLA FEDERAZIONE

telegrammaz fih.jpgH.F.LORENZONI U 18: ARGENTO !

L’H. F. Lorenzoni  Cassa di Risparmio, in versione under 18, ha disputato in quest’ultimo week end a Nepi le finali della categoria ottenendo solo il secondo posto e dovendo, così, scucire dalle maglie il tricolore vinto lo scorso anno nella specialità indoor.
A riceverlo meritatamente, le ragazze del Riva guidate da Pellegrino e Risatti. Le trentine non hanno sbagliato un colpo ed hanno inanellato tre successi su tre. Proprio in apertura del concentramento le ragazze di Bra le avevano incontrate e la gara pareva partita bene per loro che si assicuravano il vantaggio iniziale.
Ma la seconda frazione aveva visto più determinato e compatto il Riva che riusciva a prevalere per 5 a 3. Tutte e tre le reti nero turchesi di Lisa Di Blasi la migliore e più continua tra le braidesi nella prima gara.
Il secondo incontro verso il Cus Pisa veniva affrontato con più attenzione specie in difesa e si chiudeva con la chiara vittoria per 5 a 1 con doppietta della Di Blasi seguita dalle marcature di Sabrina Raimo, Alessia Bavaro ed Ilaria Franco..
Positiva anche l’ultima gara nei confronti delle padrone di casa dell’Acea S.Saba Il pieno risultato di 5 a 3 favorevole alle ragazze del duo Chavdarov e Canavero ha permesso di acciuffare l’argento così come aveva fatto la settimana prima la formazione under 16.
Qualche rimpianto per la partenza un po’ incerta, ma anche soddisfazione nel verificare che i nuovi giovanissimi innesti stanno maturando a vista d’occhio e che il gruppo pare aver conservato la facilità di andare a rete.
Questa la formazione: De Prosperis, Cocco, Di Dio, Bavaro, Bragagnolo,Di Blasi, Raimo, Franco, Mazza; tra i pali Naomi Trifilio  e Giorgia Rossi.

 L’Acea San Saba Roma terza nell’Under 18

 Indoor  Femminile/ L’Acea San Saba Roma  terza nell’Under 18 a Nepi . Piccolo scudetto al Riva del Garda.
Lo scudetto indoor under 18 femminile va all’HC Riva che batte tutte le altre contendenti , forte di una vera e propria selezione interregionale, con ragazze provenienti , oltre che dalla graziosa cittadina trentina , anche dal HT Bologna , dall’Argentia e dal Villafranca. Il Torneo è stato combattuto e di buon livello ed ha visto al secondo posto il Lorenzoni Bra , al terzo l’ACEA San Saba ed al quarto il Cus Pisa . Buona come al solito l’ospitalità della piccola cittadina del Viterbese e della società che gestisce il Palazzetto , la Nepi Sport Event , che per il terzo anno consecutivo ospita una finale di campionato indoor.
Grande festa per le giovanissime trentine a fine torneo, premiate dai Consiglieri Federali , Stefania Spagnulo ed Enzo Corso,  presenti al Torneo.

Pin It on Pinterest

Share This