Riportiamo con gioia l’articolo comparso oggi sulla pagina web del Comune di Riva del Garda per celebrare la nostra iniziativa “green” durante il torneo Bee Happy!
Clicca qui per andare alla pagina

Un successo il primo eco-evento dell’Alto Garda

È stata una grande festa dello sport, con più di 450 bambini da 8 a 14 anni d’età a disputare 125 partite, ma soprattutto dell’amicizia (i partecipanti provenivano da vari Paesi europei e i volontari all’opera erano una sessantina) e -novità assoluta- dell’ambiente e della coscienza ecologica.

La quinta edizione di Bee Happy!, l’International Hockey Tournament organizzato dall’Hockey Club Riva, è stata infatti la prima manifestazione nell’Alto Garda a fregiarsi del marchio provinciale «Eco-Eventi».

Il torneo ha quindi eliminato i rifiuti in plastica e in alluminio, sostituendo bottiglie, lattine, stoviglie e bicchieri usa e getta con bicchieri e borracce riutilizzabili e stoviglie biodegradabili (i bicchieri, in particolare, erano ceduti su cauzione di due euro e erano dotati di un laccio per essere portati con sé e riutilizzati; alla fine del torneo si poteva scegliere se tenerlo come ricordo o restituirlo, ottenendo la restituzione della cauzione). Non solo: le pietanze erano disponibili anche in porzione «mini» (la quantità di cibo era circa della metà) ed era possibile mediante l’utilizzo di contenitori da asporto conservare il cibo avanzato, il tutto per evitare sprechi. E l’acqua era disponibile solo «a chilometri zero», cioè dai rubinetti installati appositamente per l’occasione dal cantiere comunale. Inoltre è stata predisposta un’isola ecologica dove degli eco volontari aiutavano tutti i partecipanti a differenziare i rifiuti. Risultato: quest’anno si è riuscito a produrre solo il 10% di rifiuto residuo mentre il restante, per la maggior parte rifiuto organico, è stato completamente differenziato. Non solo: se l’anno scorso i volontari hanno dovuto faticare fino all’una di notte per ripulire il centro sportivo da bicchieri e piatti di plastica, quest’anno il lavoro è stato brevissimo (poco dopo le 22 era già tutto finito).

«La scelta l’abbiamo fatta per introdurre una valenza di educazione civica e di sensibilizzazione sui temi ambientali -spiega il presidente dell’Hockey Club Riva Luca Risatti- che ci pare particolarmente importante per bambini di questa fascia d’età. Eravamo preoccupati circa l’accoglienza che la novità avrebbe avuto, invece c’è stato un grandissimo apprezzamento, abbiamo ricevuto i complimenti di tutte le squadre. Va detto che nel periodo che ha preceduto il torneo c’è stato un grande lavoro di informazione, come peraltro richiesto dalla certificazione provinciale, e che all’isola ecologica erano sempre presenti due volontari a dare tutte le informazioni necessarie. La speranza è che l’esperienza sia stata utile e che questi bambini limitino il loro impatto sull’ambiente anche nella loro vita quotidiana.»

All’inaugurazione di Bee Happy! c’erano per l’Amministrazione comunale il vicesindaco Mario Caproni e gli assessori Massimo Accorsi (politiche ambientali) e Alessio Zanoni (lavori pubblici). Il vicesindaco (che è anche assessore allo sport) ha salutato in inglese i giovanissimi partecipanti, augurando una bella prestazione sportiva e una piacevole permanenza a Riva del Garda.

«Un’idea, quella dell’Hockey Club Riva, che come Amministrazione comunale abbiamo accolto con entusiasmo -ha spiegato l’assessore Massimo Accorsi- perché si tratta di una vera e propria iniziativa culturale, rivolta per di più alle giovani generazioni, che da qualche tempo stanno sollecitando con forza noi adulti, ricordandoci come i valori della tutela ambientale e della limitazione della produzione di rifiuti siano una priorità. L’iniziativa dell’Hockey Club Riva va nella direzione di creare una nuova sensibilità, e la speranza è che altre associazioni seguano questa via.»

«È bello che una iniziativa così importante, innovativa e carica di significato sia nata nell’ambito del progetto Piazza Costituzione -ha detto l’assessore Alessio Zanoni- che promuove l’apertura e la dimensione europea, il confronto e la pacifica convivenza. Tutti valori che sono propri di questo torneo, nel quale si confrontano sul terreno dello sport tantissimi bambini di diversa nazionalità, per una esperienza che è più che sportiva, cioè di reciproca conoscenza, di rispetto e di giocosa frequentazione, per superare antichi luoghi comuni e nuove diffidenze.»

Per la cronaca, questa la classifica del torneo:
Under 14 femminile
1° H. Dynamo (Ucraina)
2° H. Tornado (Ucraina)
3° S.S.C. Jena (Germania)
(4° H.C. Riva)

Under 14 maschile
1° S.S.C. Jena (Germania)
2° H.K. Jedinstvo (Croazia)
3° HAHK Mladost (Croazia)
(6° H.C. Riva)

Under 12 femminile
1° H. Tornado (Ucraina)
2° H. Dynamo (Ucraina)
3° H.C. Hostivar (Repubblica Ceca)
(7° H.C. Riva)

Under 12 maschile
1° S.S.C. Jena (Germania)
2° H.C. Hostivar (Repubblica Ceca)
3° H.C. Roma (Italia)
(8° H.C. Riva 2)
(9° H.C. Riva 1)

Under 10
1° H.K. Jedinstvo 1 (Croazia)
2° H.C. Hostivar (Repubblica Ceca)
3° Grasshoppers 1 (Germania)
(9° H.C. Riva)

Pin It on Pinterest

Share This