Domenica il Comune di Limone sul Garda ha voluto premiare i suoi atleti più meritevoli: ebbene, anche i ragazzi e le ragazze della nostra scuola hockey Real Limone sono stati chiamati a ritirare il riconoscimento festeggiato con genitori, Simone e il nostro tifoso numero uno, il mitico Mario del ristorante Gemma.

Una storia, quella del Real Limone, nata cinque anni fa e che con questo premio ha consolidato l’impegno che l’Hockey Club Riva ha voluto a tutti i costi portare avanti.

E ovviamente la storia ha i suoi protagonisti, piccoli e grandi.
Partiamo dai tanti ragazzi e ragazze che si sono avvicinati all’hockey. Tanti sono venuti a provarlo e tanti se ne sono “innamorati”: e di conseguenza, con tanta voglia di allenarsi e fare gruppo, i risultati non si sono fatti attendere. Tanti i successi nei circuiti Promo degli ultimi anni (ultimo in ordine cronologico la vittoria degli under 8 in quello indoor), ma anche tanti i successi a livello nazionale dei più grandicelli con la maglia dell’Hockey Club Riva dall’under 12 all’under 14 (da quest’anno impegnati anche con l’under 16).
E poi ci sono i grandi. A partire da colui che ormai è un istituzione in quel di Limone: Simone ormai è il faro per tutti gli atleti e per questo durante il galà delle premiazioni è stata la nostra voce e il nostro più degno rappresentante. Con lui anche tutti gli altri allenatori che in questi anni si sono spinti a Limone: Fer, Toto, Rata, Eithne e Matteino.
E infine loro, i genitori dei ragazzi, sempre presenti e sempre i primi a credere e sostenerci nel nostro progetto.

Infine un ringraziamento al Comune di Limone e al suo Sindaco: mettendoci a disposizione il Palazzetto e il Campetto in Sintetico e contribuendo ogni anno all’attività, riescono a renderci sempre meno faticoso il nostro lavoro di volontari.

Ecco, per tutte queste cose, il riconoscimento ricevuto ieri ci da ancora più carica per continuare a promuovere l’hockey a Limone.

Il Sindaco e l’Assessore premiano i “grandi
i Piccoli del Real Limone

Pin It on Pinterest

Share This