Prima settimana del 2022 e prime partite tra un sacco di difficoltà. Il Covid non ci ha lasciato tregua in questo inizio anno e tutte le squadre scese in campo hanno dovuto far fronte ad una situazione complicatissima fra positività, quarantene preventive e mali di stagione.

Purtroppo per via della positività di un nostro allenatore abbiamo dovuto rinunciare alla trasferta con gli Under 16 maschili a Ospedaletto Euganeo (PD).
Le altre sono riuscite a scendere in campo ma con rinunce che manco un bollettino di guerra. Eroine per un giorno le ragazze Under 18 “superstiti”, scese a Bra in sei contate nella trasferta più lunga della nostra stagione indoor.

Il periodo ci fa esultare solo perché ci permette di continuare gli allenamenti e dare un minimo di continuità ai campionati. L’attaccamento dei ragazzi e delle ragazze al nostro sport ci dà la forza per non mollare e continuare a dare loro la possibilità di fare ciò che più piace. In attesa di tempi migliori.

Il 2 gennaio sono scesi in campo i ragazzi Under 21 a Bondeno. Una sconfitta (Bondeno 0-3) e una vittoria  (Grantorto 8-5) ma almeno il primo assaggio col campo per molti di loro.

Il 6 gennaio la Prima Squadra femminile falcidiata dalle assenze si è perfettamente comportata in quel di Padova con due onorevoli sconfitte con le padrone di casa (2-5) e il fortissimo Milano (1-5).

Domenica 9 gennaio sono arrivate anche le prime gioie di questa stagione di hockey indoor con l’accesso a due finali. Sono scese in campo a Brescia la Prima Squadra maschile e a Bra le ragazze dell’Under 18.

Per i ragazzi buona prova nel doppio confronto col Grantorto con due vittorie (6-1 e 4-3) e approdo alle finali di seri B del 5-6 febbraio a Cairo Montenotte (Savona).

Una settimana prima disputeranno le finali di categoria le nostre ragazze dell’Under 18 che il 29/30 gennaio, probabilmente in Basilicata. Oggi altre due vittorie in Piemonte, a Bra, contro CUS Torino (14-1) e Lorenzoni Bra (4-1) per le nostre sei ragazze, uniche disponibili per questa trasferta falcidiata dal Covid.

Andiamo avanti a piccoli passi, cercando di esaltare di più l’attività che i risultati. Non è una stagione come le altre e i tornei sono continuamente stravolti da rinunce, cancellazioni e squadre dimezzate. Per questo ogni allenamento  ed ogni partita disputata sono occasioni buone per non perdere contatto con il campo. Finché le regole lo consentiranno e incrociando le dita affinché calino i casi, scenderemo in campo perché è quello che i ragazzi e le ragazze ci chiedono!

Pin It on Pinterest

Share This