L’ennesimo prestigioso trofeo che ha tinto ancor più di rosa la nostra società in questa stagione indoor.

Non è arrivato il primo posto ma prendiamo questo titolo di vice-campionesse d’Italia come una vittoria, viste le difficoltà iniziali con l’influenza che ci ha privato di ben tre giocatrici e la forza delle nostre avversarie, la Lorenzoni di Bra a cui rivolgiamo i nostri complimenti, sottolineati anche, con grande sportività, delle nostre atlete a fine partita.


Possiamo senza modestia affermare che il nostro settore giovanile femminile attualmente è davvero uno dei più forti in Italia e i risultati sono lì a dimostrarlo: quest’anno prime in Italia l’Under 14 e seconde sia l’Under 16 che l’Under 18.
Ma quello che ci rende più orgogliosi è che, negli ultimi quattro anni, siamo riusciti a piazzare sui gradini più alti del podio varie Under: dall’ under 12 alle under 18 abbiamo raccolto tanto e questo sottolinea il grande lavoro dei nostri tecnici e dei team manager e la continuità e attrattiva che abbiamo nel riuscire ad avvicinare tante piccole atlete al nostro sport.

Le finali Under 16 femminili (Bra, 16-17 febbraio 2019)

Un vero gruppo di amiche e di ragazze tostissime: ecco quello che ci hanno dimostrato le neo vice-campionesse dell’Hockey Club Riva. Non ci stanchiamo mai dei risultati che portano a casa le nostre ragazze, ma questa volta vogliamo rimarcare due situazioni che ci fanno ancora più piacere: il primo è l’affiatamento e la complicità che questo gruppo è riuscito a creare. Una unione che ha portato in Piemonte non solo le giocatrici scese in campo ma anche lo spirito e la carica (come piace dire a loro “telepaticamente connesse”) delle nostre sfortunate atlete rimaste a casa causa influenza (Heidi, Mica e Dea).
Il secondo aspetto che ricordiamo con piacere è la sportività che ci ha contraddistinto in questa due giorni braidese. La festa che le ragazze hanno riservato alla Lorenzoni, neo campione d’Italia, dopo la finalissima persa, è stato un vero inno allo spirito sportivo sottolineato anche dalla vittoria del premio al Fair-Play.

Le partite
Esordio scoppiettante al sabato, già descritto nel precedente articolo, contro il Savona e il Padova e finalissima già ipotecata con una giornata di anticipo.
La domenica purtroppo perdiamo entrambe le partite. Nella seconda, la più importante, la finalissima per lo scudetto, perdiamo 5 a 2 con la Lorenzoni di Bra (padrone di casa): una secondo posto che, viste le premesse, vale molto di più, condito anche dal premio individuale a Yasmine, eletta miglior portiere della manifestazione e che bissa lo stesso riconoscimento ricevuto nelle finali Under 14.

Complimenti ragazze! Siete favolose!

Pin It on Pinterest

Share This