Quattro partite erano in programma per le nostre giovanili nell’ultimo weekend e sono state quattro nette sconfitte con un totale di 20 reti subite e 6 fatte. Il sorriso ce lo potrà restituire solo la under 14 maschile che, nell’appendice di domenica prossima, potrà aggiungere altri tre punti alla sua già ottima classifica andando a trovare a Padova il Galileo attualmente ultimo.

Under 16 maschile: 1-4 con il Villafranca

Purtroppo stanno ripresentandosi i problemi manifestatisi l’anno scorso che con l’entrata del ’98 nella categoria under 16 si sperava fossero passati. Per la prima volta in questo campionato ci siamo presentati in campo in meno di 11 (addirittura in 9) ed ovviamente abbiamo subito da una squadra avversaria al completo. Dal ’95 al ’98 gli allenatori possono contare su un organico di 16 atleti per cui non è giustificato quanto successo a Villafranca; gli atleti hanno da tempo l’elenco degli impegni e quindi non dovrebbe succedere che contemporaneamente in 7 diano forfait. Tutti devono dimostrare attaccamento alla squadra ed alla società e lo possono dimostrare dando la propria disponibilità  (ovviamente nei limiti delle proprie possibilità) per le partite.

Pur in forte inferiorità numerica la squadra ha giocato benino non limitandosi a difendersi ma creando anche qualche occasione da rete. Due goal per tempo per i padroni di casa e quindi la rete dell’ 1-4 di Isaia su bel assist di Matteo; ancora Matteo potrebbe raddoppiare su corto ma il palo respinge la sua conclusione. Da notare la buonissima prestazione di Joshua che ha evitato almeno altrettante reti al passivo.

 Formazione: Joshua Paoli, Paolo Busolli, Lorenzo Menotti, Alessandro Franzetti, Emanuele Vivaldelli, Matteo Pellegrini, Michele Matteotti, Isaia Meneghelli, Lorenzo Comper

Risultati: Villafranca -Riva 4-0, CUS Padova-S.Giorgio 2-0, Villafranca-S.Giorgio 1-3, Fincantieri-S.Giorgio 1-3

Classifica: CUS Padova punti 9 (3 partite giocate), S.Giorgio 9 (4), Fincantieri 3 (2), Villafranca 3 (3), HC Riva 0 (4).

Under 16 femminile: 1-5 casalingo con il C.U.S.Padova

Penso che abbiamo stabilito il record mondiale per il maggior numero di reti subite in tre minuti: quattro !!! Non è un gran bel record ma bisogna partire da questo per capire cosa è successo alla nostra under 16 femminile nella partita di domenica col CUS Padova. La squadra veneta è forte ed ha molte atlete vicine al limite di età (1995 e 96) ma anche la nostra, pur se mediamente più giovane, è di un buon livello collettivo ed ha inoltre alcune ottime individualità. E così la partita col CUS veniva giocata con grande equilibrio ed occasioni su entrambi i fronti. Purtroppo, al 22’ del primo tempo, in conseguenza di alcuni avvicendamenti difensivi, si creavano notevoli scompensi che portavano le attaccanti padovane per quattro volte in tre minuti sole davanti a Valentina che nulla poteva fare per impedire il tracollo.

Con questo grave fardello sul groppone la ripresa era giocata sotto tono con una rete di Prisca ed un’altra del Padova per l’ 1-5 definitivo.

Formazione: Valentina Fia, Alba Chiara Baroni, Eleonora Vivaldelli, Micky Busolli, Vale Matteotti, Lella Volpi, Antonella Piazzolla, Jennifer Pennacchioni, Prisca Succi, Laura Hainzl

Risultati : Riva-CUS Padova 1-5, Fincantieri-S.Giorgio 7-4, S.Giorgio-Grantorto 6-0

Classifica: Fincantieri punti 12 (4 partite giocate), S.Giorgio 9 (4), CUS Padova 6 (4), HC Riva 3 (4), Grantorto 0 (4)

Under 14 femminile: 2-6 a Villafranca e 2-5 in casa col C.U.S.Padova

Anche per la under 14 femminile la trasferta di Villafranca di sabato 13 novembre si è risolta male (come per i maschi dell’under 16) soprattutto a causa del fatto che si è giocato con sole 6 atlete. Tutte (in particolar modo la Micky) si sono battute come leonesse e corso tantissimo ma alla lunga hanno dovuto cedere alle avversarie alle quali avevano resistito per quasi tutto l’incontro. Infatti lo scarto finale di 4 reti è maturato solo nel finale dopo che le reti di Laura e Micky (su corto) avevano tenuto in equilibrio il risultato.

La partita a S.Alessandro di domenica con il C.U.S. Padova è stata giocata al gran completo ma nonostante ciò è giunta una inaspettato sconfitta. La compagine padovana è forte ed equilibrata però anche la nostra ha delle ottime individualità per cui si sperava di ripetere l’ottimo risultato di Bologna. Invece, dopo la rete iniziale della Laura (con un bel tocco di rovescio) che aveva creato qualche illusione, si è avuta la reazione del CUS che ha segnato quattro reti di fila senza fare cose incredibili ma semplicemente entrando in area e tirando verso la porta. Al 10’ del secondo tempo c’era la rete di Prisca che riapriva le speranze ma un altro goal delle ospiti chiudeva definitivamente il confronto.

Peccato per i risultati negativi del weekend perché sia Villafranca che Padova sono sicuramente alla portata della nostra squadra e sicuramente hanno reso molto difficoltoso il cammino verso il passaggio alla fase finale del campionato.

Formazione a Villafranca: Aurora Baroni, Eleonora Vivaldelli, Elena Kovacevic, Micky Busolli, Laura Hainzl, Antonella Piazzolla.

Formazione con CUS Padova: Aurora Baroni, Eleonora Vivaldelli, Elena Kovacevic, Alessandra Menegatti, Emi Rigotti, Micky Busolli, Laura Hainzl, Antonella Piazzolla, Jennifer Pennacchioni, Prisca Succi.

Risultati: Villafranca-Riva 6-2, Riva-CUS Padova 2-5, CUS Padova-Villafranca 4-0, Villafranca-Bologna 4-6

Classifica: CUS Padova 6 (2 partite giocate), HC Riva 3 (3), Bologna 3 (2), Villafranca 3 (3).

A2 maschile: l’Adige rischia harakiri con Reggio Emilia (3-2)

Ultimo appuntamento autunnale per la squadra maschile dell’Adige impegnata sabato scorso nella settima giornata del girone di andata. Fra le mura amiche i ragazzi allenati da Andrej Jaroszeski hanno battuto, non senza qualche patema di troppo, il Reggio Emilia, fanalino di coda della classifica con zero punti all’attivo.

Una partita messasi subito bene con la rete, dopo appena due minuti, dell’allenatore-giocatore, polacco di nascita ma ormai moriano a tutti gli effetti. Senza strafare l’Adige comanda nettamente il gioco in virtù di una netta superiorità tecnica sia collettiva che individuale. Giungono prima della fine del tempo altre due reti per opera di Ewis su angolo corto e di Antonio Manfredi su delizioso assist di Luca Risatti.

La partita sembra già archiviata ma nel secondo tempo i padroni di casa si adagiano e concedono troppo agli avversari che cominciano a farsi vedere dalle parti della porta moriana. Colpiscono una clamorosa traversa all’ottavo e subito dopo segnano su angolo corto. L’Adige non si sveglia e lascia ancora l’iniziativa agli avversari che segnano il 2-3 al 28’ ed all’ultimo secondo sfiorano il clamoroso pareggio con un tiro che lambisce il palo.

In conclusione non una grande prestazione che ha però portato tre punti per una classifica che al giro di boa vede l’Adige galleggiare a 8 punti dalla vetta ed a 6 dal penultimo posto. Un cammino finora abbastanza tranquillo senza eccessiva lode ma anche senza infamia, un cammino che dovrebbe garantire ancora una volta la permanenza nella A2 in attesa della maturazione dei tanti giovani che stanno subentrando alle ‘vecchie’ glorie che, a malincuore, appendono il bastone al chiodo.

Formazione: Marchi, Manfredi M., Gazzini, Capuzzo, Manzana, Manfredi A., Ewis, Bellini, Zanon, Stanga, Jaroszeski, Risatti, Miori, Conta, Lutteri

Risultati 7. giornata: Adige-Reggio Emilia 3-2, Valverde-Villafranca 5-1, Mogliano-Rovigo 3-3, CUS Padova-Fincantieri 3-2

Classifica: Fincantieri, CUS Padova e Valverde 18, Adige 10, Villafranca 7, Rovigo 6, Mogliano 4, Reggio Emilia 0.

Under 14 maschile: l’Adige esagera a Bondeno (10-0)

Risultati  4. giornata: Bondeno-Adige 0-10

Classifica: Riva 9 (3 partite giocate), Adige 7 (4), S.Giorgio 6 (4), Bondeno 1 (3), Galileo 0 (2).

Pin It on Pinterest

Share This