IMG_2042.JPG

Ne eravamo tutti sicurissimi perché sono troppo forti. E loro hanno mantenuto fede alle aspettative mettendo in campo tanta grinta e tantissima qualità. Neanche il titolatissimo Lorenzoni ha potuto resistere alla forza delle nostre quattordicenni; e si che le ha provate tutte costruendo la partita di finale cercando di bloccare con marcature ad uomo (anzi a donna) le nostre fonti di gioco. Bravissime !!!!!

Messo in bacheca il primo titolo, passiamo ora agli altri due ai quali possiamo ambire essendo presenti alle finali nazionali under 12 e under 14 maschili. Prima la under 12 dovrà svolgere a Monfalcone domenica prossima la formalità dell’ultimo turno della fase di Area dalla quale è già stata promossa con due partite di anticipo.

Sempre per domenica è in programma a Mori la settima e penultima tappa del circuito promozionale outdoor.

Mancano poco più di due settimane all’inizio della terza edizione del Bee-Happy 2017. E’ già quasi tutto pronto; anche il calendario degli incontri è stato completato ed è stata realizzata una splendida brochure con notizie su Riva, l’Hockey Club Riva, il Bee Happy, con i gironi e le partite.

Under 14 femmine: un trionfo.

Per questa volta non commentiamo la prestazione delle nostre giovanissime bi-campionesse d’Italia (per chi lo avesse scordato hanno già vinto nell’under 14 indoor) ma riportiamo solo i commenti presenti in varie testate.

Ricordiamo solo chi ha realizzato le tante reti di Padova:

Riva-Butterfly (9-0): Heidi 3, Carlotta e Gaia 2, Agnese e Dea 1

Riva-CUS Torino (6-3): Heidi e Maria 2, Carlotta e Dea 1

Riva-Amatori CA (17-0): Carlotta 7, Asia e Heidi 3, Maria 2, Gaia e Dea 1

Riva-Lorenzoni (2-0): Maria e Agnese 1

Totali (34-3): Carlotta 10, Heidi 8, Maria 5, Gaia, Asia e Dea 3, Agnese 2.

IMG-20170514-WA0002.jpg IMG-20170514-WA0001rid.jpg

Articolo dal Notiziario del Comune di Riva del Garda (http://www.comune.rivadelgarda.tn.it/Notizie-ed-eventi/Notizie/In-evidenza/Campionesse-d-Italia)

Campionesse d’Italia!

La squadra under 14 femminile dell’Hockey Club Riva è campione d’Italia! Dopo la delusione dell’anno scorso, la sconfitta in finale dall’HC Lorenzoni di Bra e il secondo gradino del podio, le ragazze rivane hanno trovato la sperata rivincita, superando le coetanee piemontesi per 2 a 0, in una bellissima finale. Sul sintetico di Padova dal 12 al 14 maggio è andata in scena la final eight under 14 femminile, prima tappa di un ciclo di finali che vede la società di Riva del Garda impegnata anche a Roma (dal 26 al 28 maggio) con la under 14 maschile e a Genova (dal 16 al 18 giugno) con la under 12 maschile. E questa serie di eventi non poteva iniziare meglio: vittoria delle ragazze di Riva del Garda davanti all’elite dell’hockey giovanile al femminile, trofeo impreziosito dal premio individuale come miglior giocatrice assegnato a Carlotta Travaglia.

La stessa squadra era reduce dal secondo posto nel campionato indoor che si è svolto in febbraio, superata soltanto dalla altra squadra piemontese del CUS Torino. A Padova quindi si cercava il riscatto per poter dimenticare quella piccola delusione. E fin dalla prima partita si è visto lo spirito e la grinta di una squadra che puntava ad un unico obiettivo. Girone di qualificazione superato brillantemente con tre vittorie in tre incontri ai danni del Butterfly di Roma (9 a 0), del CUS Torino (6 a 3) e dell’ Amatori di Cagliari (17 a 0).

In finale “la solita” Lorenzoni di Bra, fortissima squadra campione in carica, che dal primo all’ultimo minuto ha lottato e costretto le ragazze di Riva del Garda a una partita di sofferenza (anche per i tanti tifosi al seguito), anche in conseguenza della tattica adottata dalle piemontesi di annullare le atlete avversarie con rigide marcature individuali. Per fortuna il gol di Maria Torbol su corner corto dopo pochi minuti ha rotto un equilibrio che sembrava dirottare la partita sullo 0 a 0 fino alla fine. Minuti interminabili con azioni sprecate da una parte all’altra ed emozioni a susseguirsi sottolineate in un crescendo anche da un pubblico sempre più partecipe e coinvolto.

Solo all’ultimo minuto il gol della giovanissima Agnese Corrent, a coronamento di un’azione corale bellissima, sanciva una vittoria meritatissima, salutata con una bellissima festa sia in campo dalle ragazze che dal pubblico rivano sulle tribune.

Ovviamente la vittoria ha i suoi protagonisti: a partire dall’allenatore argentino Fernando Redini, vero artefice dei progressi ottenuti dalle ragazze nei tre anni da quando è in Italia e palesemente commosso a fine gara. Poi le dieci ragazze (ovviamente da ricordare anche quelle rimaste purtroppo a casa per altri impegni, ma artefici ugualmente del successo), capaci di portare a casa un percorso netto fatto solo di vittorie e inserendo nel tabellino marcatori praticamente tutte. Infine i team manager per il grande lavoro svolto per rendere perfetta questa tre giorni di finali ed i tifosi accorsi in massa fino a Padova per sostenere un’impresa che evidentemente sentivano nell’aria.

Ora appuntamento a Roma e a Genova per le squadre dell’Hockey Club Riva, a caccia di nuovi sogni e, speriamo, nuovi titoli tricolori per arricchire il proprio palmares.

Ecco le ragazze campionesse d’Italia stagione 2016/2017: Yasmine El Bakali, Maria Torbol, Gaia Stoppini, Maddalena Frisinghelli, Carlotta Travaglia, Heidi Micheletti, Agnese Corrent, Sara Barion, Dea Kaci, Asia Campochiaro (non presenti a Padova: Giorgia Stoppini, Marianna Caprio, Chiara Bevilacqua, Jazmin Delai).

18447130_10154277968001707_662629574816527896_n.jpg

Dal sito della F.I.H. (http://www.federhockey.it/home/fih/comunicati-stampa/archivio-comunicati-stampa/9773-u14f-l-hc-riva-%C3%A8-campione-d-italia-2016-17.html)

U14F/L’HC Riva è campione d’Italia 2016/17

L’HC Riva è campione d’Italia 2016/17 nella disciplina dell’Hockey Prato, categoria Under 14 Femminile. Succede all’HF Lorenzoni, battuto 2-0 in finale con i gol di Micheletto e Corrent. Un ruolino superbo per Riva: 34 gol segnati in 4 gare, con 3 sole reti subite (tutte dal CUS Torino, superato 6-3) in un torneo che ha visto (per loro) solo vittorie. 

Questi i premi individuali:

Miglior portiere: Cosenza Michelle (Lorenzoni), Miglior giocatrice: Travaglia (Riva), Realizzatrice: Di Bella Chiara (Torino)

IMG-20170514-WA0010 rid.jpg

Dal sito di Hockeylove (https://www.facebook.com/hockeyloveitalia/posts/10154277968001707:0)

RIVA CAMPIONE D’ITALIA A CORRENT CONTINUA

Micheletti, Stoppini, Travaglia, Torbol, Frisinghelli, El Bakali, Kaci, Corrent, Campochiaro, Barion. Sono le 10 nove campionesse d’Italia dell’HC Riva. Giocatrice simbolo Hockeylove sceglie non Carlotta Travaglia, comunque eletta miglior giocatrice della finale, non Heidi Micheletti, miglior realizzatrice della squadra con 11 gol (come Travaglia che però 8 li ha fatti all’Amatori), non la portiera Yasmine El Bakali, ma la piccola (2005) Agnese Corrent che ha messo a segno sì soli due gol, ma determinanti. Il primo nella prima gara che ha rotto il ghiaccio e l’ultimo nella finalissima che ha sanzionato il successo. Il titolo U14/F (all’epoca allieve) torna in Trentino dopo l’edizione inaugurale del 1988 vinta dall’HC Mori, che poi l’anno seguente bissò con le ragazze: attuali U18/F.

Una finale combattuta e vinta con l’HF Lorenzoni team compatto e ricco di molti talenti come le due figlie d’arte Alessia Brunetti (Stefy Tosco) e Veronika Bassi (Zhanna Savenko) e il miglior portiere: Michelle Cosenza. Le braidesi che hanno dominato il loro girone, nel torneo hanno mandato in gol anche altre tre ragazzine (Piccolo 4, Bassi 2 e Mileto). Più di tutti il Riva 7, tutte tranne Frisinghelli e Barion. Sei a testa CUS Padova e Butterfly dove Dodaro ne ha realizzati 9. Comunque tutte dietro alla torinese Chiara Di Bella 13, che ha fatto coppia con Chiara Mulas (10).

Terzo il CUS Torino, campione indoor in carica, davanti al CUS Padova. Poi a seguire le due romane, il CUS Pisa e l’Amatori Cagliari.

Risultati – Girone A: CUS Padova – HF Lorenzoni 1-3 (Pergega; Piccolo, Mileto, Brunetti); UH Capitolina – CUS Pisa 2-1 (Scopigno 2; Taoussi); CUS Padova – UH Capitolina 3-2 (Beis, Saoncella, Faggion; Neri 2); HF Lorenzoni – CUS Pisa 7-1 (Bassi, Brunetti, Piccolo 3, Basso 2; Simaro); CUS Padova – CUS Pisa 6-4 (Beis 2, Pergega, Saoncella, Marchioro, Faggian; Casciani 2, Corradini 2); HF Lorenzoni – UH Capitolina 6-1 (Bassi 2, Brunetti 2, Piccolo, Basso; Neri) Classifica: HF Lorenzoni 9, CUS Padova 6, UH Capitolina 3, CUS Pisa 0 Girone B: HC Riva – HF Butterfly 9-0 (Corrent, Micheletti 3, Travaglia 2, Stoppini 2, Kaci); CUS Torino – Amatori 12-1 (Di Bella 5, Mulas 6, Polese; Masala); CUS Torino – HC Riva 3-6 (Di Bella 2, Velardo; Micheleti 4, Travaglia, Kaci); HF Butterfly Amatori – 13 -0 (Carrese, Cosentino, Dodaro 7, Dialta, Saporiti, Tiberi 2); CUS Torino – HF Butterfly 5-2 (Coggiola, Di Bella 2, Polese 2; Dialta, Dodaro); HC Riva – Amatori Cagliari 17-0 (Travaglia 8, Stoppini, Campochiaro 3, Torbo, 2, Micheletti 2, Kaci) Classifica: HC Riva 9; CUS Torino 6; HF Butterfly 3; Ass. Amatori Cagliari 0 Finale 7°-8° CUS Pisa – Amatori Cagliari 12-0 (Piccinocchi 5, Casciani 4, Simaro, Corradini, Taoussi) Finale 5° – 6° UH Capitolina – HF Butterfly 4-2 dso (Neri, Scopigno; Dialta, Dodaro) Finale 3° – 4° CUS Torino – CUS Padova 10-3 (Mulas 4, Polese 2, Di Bella 4; Pergega, Marchioro, Barillari) Finale 1° – 2° HF Lorenzoni – HC Riva (Micheletti, Corrent)

Bee-Happy: mancano 16 giorni.

Per iniziare a parlare del nostro evento epocale riportiamo l’articolo comparso nel sito di Hockeylove (https://www.facebook.com/hockeyloveitalia/posts/10154278087911707:0)

BEE HAPPY: LA RASSEGNA RIVANA DIVENTA EUROPEA COME POCHE

Mancano una ventina di giorni all’inizio a Riva del Garda della terza edizione del Torneo internazionale giovanile di Pentecoste ‘Bee Happy 2017’ ed è già tutto pronto per accogliere le 48 squadre iscritte e per far passare ai più di 300 giovani atleti tre giorni di gioco e di divertimento.

Si, tre giorni, perché quest’anno, per accogliere le tantissime richieste di partecipazione, la manifestazione partirà dal venerdì 2 giugno dopo pranzo per chiudersi nel tardo pomeriggio di domenica 4 giugno. Saranno 48 le squadre presenti provenienti da mezza Europa: Spagna, Svizzera, Germania, Austria, Cechia, Croazia e Italia. Oltre 70 sono state però le richieste e gli organizzatori già a gennaio hanno chiuso le iscrizioni per consentire a tutti i presenti di giocare uh numero adeguato di partite.

Si giocherà su due impianti in sintetico immersi in una splendida cornice di ulivi. Sul campo principale, su cui si giocheranno tutte le partite a 7 e tutte le finali, è appena stato installato un nuovissimo manto sintetico che verrà quindi inaugurato proprio dalla manifestazione di Pentecoste. Come nelle precedenti edizioni si giocherà nelle categorie under 14 (femminile e maschile) a 7, under 12 (femminile e maschile) a 5+1, e under 10 (mista) a 5 giocatori.

Nella categoria under 14 femminile ci saranno 7 squadre e le campionesse in carica dell’HC Riva (presenti alle finali nazionali di categoria sia indoor che outdoor) dovranno vedersela soprattutto con le spagnole del C.D.Terrassa e le austriache dell’HC Wien. Anche tra gli under 14 maschi la squadra di Riva, oro quest’anno nell’indoor e presente anche alle finali outdoor, è tra le favorite; in mancanza dei vincitori della scorsa edizione, i croati del Marathon, se la giocheranno con altre sei squadre tra cui gli austriaci dell’HC Wien, i cechi dell’Hostivar, i tedeschi di Jena e i croati del Tresnjevka.

Sei squadre nel torneo U12/F con favori del pronostico divisi tra le compagini austriache, spagnole e tedesche, in assenza delle campionesse uscenti dello Zurigo. Dodici squadre nel torneo maschile degli U12/M, divise in due gironi nei quali le squadre gardesane di Riva (campioni uscenti) e Limone se la potranno giocare con tante squadre di valore tra cui le croate Tresnjeka e Jedinstvo, le svizzere Zurigo e Lugano, l’austriaca HC Wien e la tedesca SV Höhenkirchen.

Affollatissimo il torneo U10 con 16 squadre partecipanti divise in quattro gironi di qualificazione. Sei squadre italiane contenderanno il trofeo, vinto nella scorsa edizione dai croati del Marathon Zagabria, a due squadre ceche, tre svizzere, due austriache, due croate ed una tedesca.

Tantissime partite ma tante possibilità per tutti, atleti ed accompagnatori, di passare tre giorni spensierati e con tanto divertimento assicurato. Durante tutta la manifestazione sarà attivo sul campo un ricchissimo servizio ristoro-bar mentre per la serata del sabato è in programma, sempre nello splendido centro sportivo che ospita il campo principale, una cena con la presenza di tutti i partecipanti e dove saranno anche servite delle specialità tipiche della zona.

foto.jpg

Pin It on Pinterest

Share This