Sono ripresi dopo le festività natalizie i campionati indoor con impegnate cinque nostre squadre con discreti risultati, ottimi per la under 16 femminile.

A femminile: come da pronostico ci attendono i play-out.

Ancora buonissime prove delle nostre ragazze impegnate nel girone di ritorno della serie A nonostante le tre sconfitte. Come al solito giochiamo bene, direi quasi sempre alla pari con tutti, ma alla fine i punti li portano a casa le avversarie. Emblematica la partita del sabato con il Cuscube: siamo noi a costruire il gioco mentre le bresciane sanno sono aspettarci al limite della loro area. Conquistiamo 5 corti con uno soltanto a sfavore. Giochiamo meglio ma non concludiamo ed alla fine perdiamo. Analogo l’andamento dell’incontro con il Catania mentre con il Villafranca subiamo l’unica netta sconfitta di questa fase di qualificazione.

  P1110595.JPG

Andiamo così, come largamente pronosticabile, ai play-out dove l’ultima sarà retrocessa in serie B. Incontreremo in semifinale il Leonidas di Bra mentre dall’altra parte il Cuscube se la vedrà con il CUS Padova. Se vinceremo la semifinale, saremo salvi; se perderemo, avremo ancora la possibilità di vincere l’ultimo incontro contro la perdente dell’altra semifinale per conquistarci la quarta avventura nella massima serie.

Hanno segnato Laura e Tessa (corto) con il Cuscube, Betta e Martina col Catania e Emi e ancora Martina (corto) col Villafranca.

Le finale per la salvezza sono in programma nei giorni 11 e 12  febbraio.

Formazione: Michela Dacroce, Tessa Apollonio, Paola Zanzi, Martina Bombardelli, Eithne Barion, Laura Risatti, Femke Jepkes, Emi Michelotti, Valeria Matteotti, Mercedes Lopez, Gina Barion.

Risultati girone ritorno: Cuscube-Riva 4-2, Villafranca-Catania 5-2, Catania-Riva 4-2, Villafranca-Cuscube 5-5, Catania-Cuscube 1-1, Villafranca-Riva 8-2.

Classifica finale: Villafranca 16, CUS Catania 10, Cuscube 8, HC Riva 0.

Under 21 maschile: buonissima prova a Rovigo.

Si è concluso il campionato under 21 dove la nostra squadra si è piazzata al sesto posto (nell’area nord-est). Sulla base dei risultati del girone di qualificazione, i ragazzi guidati da Maurizio ed Alberto hanno disputato a Rovigo le partite per le posizioni dalla quinta alla ottava. Nonostante che, come nel primo concentramento, gli avversari abbiano giocatori con un’età media superiore (il limite di categoria è il 1990 ma i nostri sono quasi tutti tra il 1993 ed il 1996), la nostra squadra, rinforzata da Amedeo Capuzzo dell’Adige, ha giocato molto bene battendo nettamente sia il Bondeno (7-0) che il Bologna (6-1); nell’ultima partita con il Rovigo si è fatta sentire la stanchezza e gli avversari si sono portati subito sul 3-0 non consentendo poi ai nostri di tornare sotto. In ogni caso la nostra squadra è così giovane che avrà tanto tempo per rifarsi.

Nel girone delle prime sono state promosse CUS Padova e Cuscube, approfittando anche dell’errore del Villafranca che ha messo contemporaneamente in campo due olandesi (nell’indoor si può giocare con un unico straniero sul terreno di gioco). Da rilevare che la squadra veronese ha ingaggiato i due olandesi solo per puntare al titolo under 21: evito ogni commento.

A Rovigo hanno segnato: Ema 4 reti, Mattia 3 (3 corti), Matteo 3, Amedeo 2 (1 corto), Paolo 2, Lollo 1 (corto).

Formazione: Joshua Paoli, Mattia Stanga, Amedeo Capuzzo, Matteo Pellegrini, Lorenzo Menotti, Paolo Busolli, Emanuele Vivaldelli.

Risultati: Riva-Bologna 6-1, Rovigo-Bondeno 8-3, Riva-Bondeno 7-0, Rovigo-Bologna 4-0, Bologna-Bondeno 4-3, Rovigo-Riva 6-3.

Classifica dal 5° all’8° posto: HC Rovigo 9, HC Riva 6, HT Bologna 3, HC Bondeno 0.

Under 16 femminile: sono sempre le più forti!

Le nostre ragazze hanno dimostrato nel primo concentramento del campionato under 21 di essere sullo stesso livello dell’anno passato quando, tutti ce lo ricordiamo, furono derubate del titolo per opera della società ospitante alla quale apparteneva l’arbitra scandalosamente casalinga. Lasciamo perdere questi dolorosi ricordi per evidenziare che le ragazze di Patrick a Ospedaletto hanno disputato tre ottime partite conquistando tre vittorie di cui due nette con Bologna e S.Giorgio ed una risicata con il CUS Padova.

Ricordiamo che la squadra gioca senza portiere perché nessuna vuole indossare i cosciali. Bravissime tutte a presidiare la porta subendo poche reti però in prospettiva finale nazionale questa situazione potrebbe essere sicuramente molto a rischio nel senso che potremmo trovare delle bravissime cortiste che ci metterebbero sicuramente in grave imbarazzo (oltreché creare situazioni pericolose).

A qualificazione praticamente conquistata (passano le prime due del nostro girone), ci sono ora tre settimane per affrontare la finale nazionale (Padova 28/29 febbraio); è il caso che qualcuna si decida a sacrificarsi per la squadra e ad allenarsi al meglio a difendere la nostra porta con i cosciali.

Hanno segnato: con il Bologna Vale 4 reti, Prisca e Micky 1 (l’ultima non si sa), con il S.Giorgio Micky 3, Vale e Laura 2, Meme1, con il CUS Padova Aurora 2, Meme, Prisca, Laura e Micky 1.

Formazione: Meme Lopez, Valeria Matteotti, Eleonora Vivaldelli, Prisca Succi, Laura Hainzl, Micky Busolli, Aurora Baroni.

Risultati: Padova-S.Giorgio 5-1, Riva-Bologna 7-5, Riva-S.Giorgio 8-2, Padova-Bologna 6-2, Riva-Padova 6-5, Bologna-S.Giorgio 5-4.

Classifica: HC Riva 9, CUS Padova 6, HT Bologna 3, S.Giorgio 0.

Under 14: seconde le femmine, terzi i maschi.

Nella seconda tappa della Coppa Veneto Indoor la vittoria è sfuggita ancora una volta ai nostri maschietti a causa essenzialmente di una partita storta con avversaria la mista Grantorto-Bologna. Così nel girone finale le tre squadre (Riva, Grantorto e Sculdascia) hanno terminato a tre punti (una vittoria ed una sconfitta) e il titolo è stato aggiudicato alla seconda squadra di Casale (l’altra è il S.Giorgio) per la migliore differenza reti. La squadra femminile, con solo due atlete in età (Eleonora e Prisca, bravissime), ha allineato in campo tante piccolissime atlete di seconda, terza e quarta elementare che si sono dimostrate veramente brave e, dopo un inizio pieno di emozione, si sono sciolte conquistando dei bellissimi risultati.

P1110681.JPGI maschi di Luca hanno affrontato in qualificazione il Villafranca (3-0) ed il Bondeno (3-2) conquistando la fase finale. Nel primo incontro troviamo il Grantorto e fin da subito lasciamo giocare in velocità gli avversari che ringraziano e ci infliggono una pesante sconfitta (0-5). Nel secondo incontro tutta un’altra musica con i nostri a battersi alla pari con i fortissimi ragazzi allenati da Ulisse. Incontro equilibratissimo deciso nel finale da una grande rete di Isaia. Hanno segnato Isaia e Andrea 3 reti, Michele 2, Nicolò 1.

Per le bambine un’unica sconfitta col Padova, ma poi due pareggi con Padova e Rovigo ed una grandissima vittoria con Rovigo. Hanno segnato Prisca 2 reti e Eleonora 1.

La terza tappa di questa Coppa si disputerà a Mori domenica 29 gennaio.

  P1110687.JPG

Torneo maschile

Formazione: Diego Planchenstainer, Dennis Alfieri, Isaia Meneghelli, Michele Matteotti, Pietro Meneghelli, Andrea Travaglia, Nicolò Bailoni, Ruben Prandi.

Risultati qualificazione: Riva-Villafranca 3-0, Riva-Bondeno 3-2; girone finale: Riva-Grantorto 0-5, Riva-Sculdascia 3-2.

Classifica: 1.Sculdascia, 2.Grantorto, 3. HC Riva, 4.HC Bondeno, 5.UHC Adige, 6.S.Giorgio, 7.CUS Padova, 8.Villafranca, 9.HC Rovigo.

Torneo femminile

Formazione: Greta Bagozzi, Eleonora Vivaldelli, Prisca Succi, Ilenia Alfieri, Silvia Planchenstainer, Carlotta Travaglia, Maria Torbol, Arkela Kaci.

Risultati: Riva-Rovigo 0-0 e 2-0, Padova-Riva 0-5 e 1-1

Classifica: 1.CUS Padova, 2.HC Riva, 3.HC Rovigo.

Pin It on Pinterest

Share This