Questa volta le nostre squadre femminili non ci hanno dato molte soddisfazioni avendo la maggiore pareggiato a stento nel suo impegno casalingo con il Superba e essendo tornata la under 16 con quattro reti al passivo dalla trasferta di Casale. Speriamo che vada meglio nel prossimo week-end con la under 16 che ospita il C.U.S. Padova e la under 14 impegnata al sabato a Villafranca e la domenica in casa con il C.U.S. Padova. Torna in campo anche la under 16 maschile nella trasferta di Villafranca. Definitivamente rimandato a data da destinarsi l’incontro che la under 14 maschile doveva disputare domenica a Padova con il Galileo.

A2 femminile: sudato 1-1 con il Superba raggiunto al 70’

Una brutta partita per la nostra squadra femminile impegnata nell’ultimo turno del girone di andata sul campo di Mori contro il Superba di Genova. La squadra ospite aveva fino ad ieri collezionato due sconfitte in altrettanti incontri ma alla prova dei fatti si è dimostrata molto valida ed avrebbe forse meritato di vincere avendo creato molte occasioni malamente, e fortunatamente per noi, sprecate. Una squadra abbastanza giovane con solo un paio di esperte over 40 (una addirittura del ’56), sicuramente in grado di giocare alla pari non solo con noi, ma direi anche con Bologna e Padova. Contro una difesa ben organizzata con un ottimo portiere le nostre attaccanti ben poche volte sono riuscite a rendersi pericolose. Tanti errori in tutte le zone del campo per un gioco che nel primo tempo ha veramente poco estasiato il folto pubblico presente. Si ricordano solo un paio di occasioni, una per parte: la prima al 5’ capitata a Valeria su bel cross di Femke, la seconda ben parata da Valentina su tiro di una attaccante genovese.

Nel secondo tempo le nostre ragazze attaccano di più anche se sempre con scarsa efficacia; collezionano ben 7 angoli corti senza però quasi mai riuscire a tirare in porta. Invece al 18’, sull’unico corto conquistato, il Superba passa. C’è tutto il tempo per rimediare ma si capisce che non è proprio giornata, nonostante non manchi di sicuro il massimo impegno di tutte. Mancano solo una trentina di secondi al fischio finale di Mattia e Ciospa quando si viene a creare una situazione caotica davanti al portiere genovese; ne approfitta Martina per appoggiare in porta la rete del sofferto pareggio.

Sicuramente non è stata buona la prova delle nostre ragazze; però c’è da dire che il pareggio non ha modificato minimamente le nostre ambizioni. Infatti, essendo promosse alla fase successiva due squadre che raggiungeranno nel girone finale la prima della zona sud e l’ultima della serie A, probabilmente sarà sufficiente battere il Bologna al ritorno tra le mura amiche per andare a combattere per un posto nell’Olimpo.

Ora si lasciano i campi all’aperto e si inizia la stagione indoor che sarà sicuramente densa di soddisfazioni visto che ci vedrà per la terza volta in 5 anni partecipare alla massima serie.

Formazione dell’H.C.Riva: Valentina Fia, Alba Chiara Baroni, Betta Calzà, Emi Michelotti, Meme Lopez, Paola Zanzi, Laura Risatti, Martina Bombardelli, Lilly Paronuzzi, Tessa Apollonio, Femke Jepkes, Valeria Matteotti, Micky Busolli.

Risultati: Riva-Superba 1-1, CUS Padova-Martesana 3-0.

Classifica: CUS Padova punti 12 (4 partite giocate), Bologna punti 7 (4), Riva punti 5 (4), Superba 1 (3) e Butterfly punti 0 (3). Martesana fuori classifica.

Under 16 femminile: 0-4 sul campo old time di Casale

Risultato negativo condizionato pesantemente dalle caratteristiche del terreno di gioco, uno dei pochi insieme a quello di Grantorto non in erba sintetica. Il campo in erba (invero non tantissima) e con tante buche ha favorito la squadra di casa avvezza ad allenarsi ed a giocare in condizioni ormai superate e caratteristiche dell’hockey di 20-30 anni fa. Per di più il terreno era molto allentato per le abbondanti piogge di questo periodo e la gestione della pallina ne risultava di conseguenza molto difficoltosa. Le nostre ragazze ci hanno messo una ventina di minuti per comprendere come si potevano superare le difficoltà del terreno ma ormai si trovavano già con due reti al passivo.

La ripresa ha praticamente visto una sola squadra in campo, la nostra, che ha dominato le avversarie senza però riuscire a passare. Ha collezionato una lunga serie di corti ma ha dovuto concedere un paio di contropiedi che hanno portato altre due reti al passivo.

Il risultato finale di 0-4 è assolutamente bugiardo e purtroppo contribuisce a lanciare in fuga il Fincantieri che a dire il vero, nella prima giornata del campionato, non ci era parso proprio irresistibile e comunque assolutamente alla portata delle nostre ragazze.

Buonissimo l’esordio in maglia giallo-nera delle due ragazze di Bondeno, Jenny e Prisca, che disputeranno con noi i campionati under 14 ed under 16.

jenny rid.JPG                 prisca rid.JPG

Per domenica è in programma a S.Alessandro l’ultima partita di andata con avversario il C.U.S. Padova.

Formazione: Valentina Fia, Alba Chiara Baroni, Eleonora Vivaldelli, Micky Busolli, Vale Matteotti, Lella Volpi, Antonella Piazzolla, Jennifer Pennacchioni, Prisca Succi.

Risultati 5. giornata: S.Giorgio-Riva 4-0, CUS Padova-Fincantieri 1-2

Classifica: Fincantieri punti 12 (4 partite giocate), S.Giorgio 9 (4), Riva e CUS Padova 3 (3), Grantorto 0 (4)

A2 maschile: l’Adige massacra il Mogliano (5-0)

Discreta partita contro un avversario, il Mogliano, invero piuttosto dimesso e sommerso sotto una valanga di reti (5-0). Quella marchigiana si è rivelata la squadra meno competitiva vista quest’anno in campionato e probabilmente è una delle più serie candidate alla retrocessione; tanta buona volontà ma impianto di gioco carente e anche poche qualità individuali. L’Adige, per una volta al gran completo (l’assenza di Nicola Bertolini è da considerare ormai duratura), costringe la squadra avversaria nella sua metà campo e crea spunti pericolosi che portano ad alcuni angoli corti su uno dei quali un difensore è costretto a fermare la palla col piede sulla linea di porta; il conseguente rigore è realizzato da Ahmed. Al 25’ sempre del primo tempo Andrej opera un traversone da destra che al volo Matteo insacca. In chiusura di prima frazione bella azione di Luca R. che smarca Luca M. per il 3-0.

Nella ripresa il ritmo cala ma c’è il tempo ancora per due reti, la prima di Andrej (doppietta), la seconda, molto bella, a conclusione di un’azione che parte da Toni, passa per Luca R. che confeziona un secondo assist-goal questa volta per Ahmed.

Sabato sarà ospite a Mori la squadra di Reggio Emilia, finora ultima in classifica a zero punti; una sperabile vittoria consentirà di portarsi in acque un po’ più tranquille e guardare con una certa fiducia al girone di ritorno.

Formazione: Marchi, Manfredi M., Gazzini, Capuzzo, Manzana, Manfredi A., Ewis, Bellini, Zanon, Stanga, Jaroszeski, Ciaghi, Risatti, Miori, Conta, Lutteri

Risultati 5. giornata: Adige-Mogliano 5-0, Villafranca-Rovigo 2-2, CUS Padova-Valverde 3-5, Reggio Emilia-Fincantieri 1-3

Risultati 6. giornata: Rovigo-Valverde 3-8, Villafranca-Mogliano 2-1, Reggio Emilia-CUS Padova 0-4.

Classifica: Fincantieri 18, CUS Padova e Valverde 15, Adige e Villafranca 7, Rovigo 5, Mogliano 3, Reggio Emilia 0.

Under 14 maschile: l’Adige perde agli shout-out con il S.Giorgio

 Risultati  4. giornata: Adige-S.Giorgio 3-3 (4-5 dopo shout-out)

Classifica: Riva 9 (3 partite giocate), S.Giorgio 6 (4), Adige 4 (3), Bondeno 1 (2), Galileo 0 (2).

Pin It on Pinterest

Share This