E’ ripresa a pieno ritmo la stagione all’aperto e sono scese in campo le nostre squadre di A2 femminile e le Under 14 ed Under 16 maschili. Due sconfitte in trasferta ed un pareggio casalingo il bilancio con prove decisamente buone delle ragazze e dei più piccoli. Ricordiamo che nella sezione CAMPIONATI potete trovare risultati e classifiche di tutte le nostre squadre.

A2 femminile

Si è giocato domenica a Bra il recupero della prima giornata del girone A della A2 femminile. Avversarie delle ragazze di Patrick erano le amiche del Leonidas incontrate poche settimane fa nelle finali per la promozione alla massima serie indoor. Il Riva è uscito sconfitto per 1-3 ma ha sicuramente giocato alla pari con le avversarie molto più avanti in classifica ed anzi ha forse dimostrato una certa superiorità se non altro territoriale avendo, soprattutto nella seconda frazione, occupato quasi stabilmente la metà campo delle piemontesi. Purtroppo alla fine dei 70 minuti quello che conta è vedere chi ha fatto più goal ed allora il Riva deve accontentarsi della buonissima prestazione e rammaricarsi dei primissimi minuti dell’incontro dove ha subito un pesante uno-due nonchè delle sue ataviche difficoltà di realizzazione.

Da sinistra a destra, in piedi e sedute: Patrick, Paola Zanzi, Laura Risatti, Theresa Apollonio, Tea Trevisini, Elisabetta Calzà, Martina Bombardelli, Femke Jepkes.

Come detto il risultato è stato fortemente influenzato dai primi dieci minuti nei quali la nostra squadra ha faticato molto ad entrare in partita e si è trovata velocemente sul 0-2. I restanti 25 minuti sono trascorsi con frequenti ribaltamenti di fronte senza però eccessivi pericoli per le difese.
Nel secondo tempo il possesso palla è stato quasi completamente della nostra squadra, possesso del quale non è però riuscita ad approfittarne se non nell’occasione in cui Laura ha realizzato con un bel tiro che il portiere braidense è riuscito solo a deviare.
L’aver dimezzato lo svantaggio ha galvanizzato le nostre ragazze che hanno ulteriormente aumentato la pressione scoprendosi però al pericoloso contropiede del Leonidas che infatti riusciva a segnare la rete del definitivo 1-3.
Importante e sicuramente positivo l’esordio nella nostra squadra di Anna, una ragazza spagnola attualmente in Italia per motivi di studio.
Grandioso il terzo tempo offerto alla fine della fatica per il quale tutte le nostre atlete ringraziano di cuore le loro amiche di Bra.
Il prossimo appuntamento è per domenica 28 marzo per la prima del ritorno con lo stesso Leonidas sul campo di Mori alle ore 15.
La formazione del Riva: Ilaria Buonaluce, Valentina Fia, Anna Gimeno, Elisabetta Calzà, Laura Risatti, Martina Bombardelli, Femke Jepkes, Emi Michelotti, Theresa Apollonio, Valeria Matteotti, Mercedes Lopez, Michela Busolli.

Under 16 maschile

Anche per i sedicenni allenati da Maurizio ed Alberto era quella di sabato la prima partita di ritorno del girone B, un girone ad altissimo livello con squadre tra le più forti in Italia (S.Giorgio, Cuscube, Merlara). L’avversario, in trasferta, era il Cuscube di Brescia che già aveva vinto all’andata per 6-2. Purtroppo i nostri ragazzi non sono riusciti a ripetere la bellissima prova della domenica precedente quando avevano disputato un ottimo incontro con il Villafranca. Intimoriti dagli avversari atleticamente più prestanti se pur in inferiorità numerica, i nostri non sono riusciti a contrastarli concedendo loro frequenti galoppate e tanti tiri in porta per l’ 1-7 conclusivo. L’unica rete rivana è stata segnata da Matteo Pellegrini.
Domenica 28.3 è in programma a Mori l’incontro con il Merlara alle ore 11.
La formazione: Joshua Paoli, Paolo Busolli, Lorenzo Menotti, Alessandro Franzetti, Matteo Pellegrini, Giacomo Peroni, Matteo Comper, Lorenzo Comper, Gabriele Molinari, Leonardo Prandi, Emanuele Vivaldelli.

u16M.JPG

Under 14 maschile

Bellissima ed avvincente partita tra le under 14 di Riva e dell’Adige conclusasi con un giusto pareggio (4-4). Quattro tempo vissuti intensamente con continui capovolgimenti di fronte; ottimo spettacolo apprezzato dai tanti genitori ed appassionati presenti al campo di San Alessandro.
Partono fortissimo i nostri giovincelli, seguiti a bordo campo da Luca, che già al primo minuto si trovano in vantaggio con una rete di Isaia. Dopo le incertezze iniziali, i ragazzi di Andrej si organizzano e riescono a pareggiare ancora nel primo quarto. Segnano poi il 2-1 nel secondo quarto e subiscono il pareggio ad inizio del terzo per opera di Matteo. Con altre due reti si portano sul 4-2 a dieci minuti dalla fine. Si ha però la reazione dei nostri che dapprima riducono lo svantaggio con Lorenzo e quindi pareggiano ancora con Matteo.
Come detto una bella partita con tanti atleti in campo: il gioco è 8 contro 8 ma hanno preso parte all’incontro una trentina di ragazzi dagli 11 ai 14 anni, che rappresentano già ora una bellissima realtà ed auguriamoci un grande futuro per le due società trentine.
Ottimo l’arbitraggio di Mattia Stanga e Paolo Busolli.
Prossimo appuntamento è per il 10 aprile a S.Alessandro con il Cuscube Brescia già superato all’andata.
Le formazioni:
H.C.Riva: Diego Planchenstainer, Joshua Paoli, Michele Matteotti, Pietro Meneghelli, Lorenzo Menotti, Francesco Laganara, Alessandro Franzetti, Matteo Pellegrini, Giacomo Peroni, Samuele Cavallaro, Isaia Meneghelli, Andrea Travaglia, Dennis Alfieri, Nicolò Bailoni.
U.H.C. Adige: Francesco Perri, Elia Moscatelli, Cristiano Menoni, Giacomo Rojas, Lorenzo Dal Ri, Roland Vettori, Giovanni Baldi, Lorenzo Gaio, Efrem Bettini, Marcello Frapporti, Alessandro Di Cecco, Andres Rojas, Stefano Zaglia, Daniele Marcadent, Nicolò Nave, Saad Mounib.

A2 maschile

Nella seconda di ritorno la squadra di Mori era impegnata in casa dei capoclassifica del Bondeno (FE). Il lignaggio degli avversari ha stimolato i ragazzi del centro lagarino che hanno disputato il loro miglior incontro di questo campionato, dominando per larghi tratti gli avversari ed arrivando vicini ad un meritato pareggio. Certo che è difficile pensare di riuscire a far punti quando si devono bilanciare 5 reti subite come è avvenuto domenica a Bondeno. Ci sono da fare alcune considerazioni sulla squadra allenata da Elena Sukhanava: sono ora presenti in formazione molti giovani alle loro prime esperienze, in sostituzione di alcuni senatori che hanno appeso il bastone al muro. Il loro inserimento ha costretto a rivoluzionare alcuni ruoli per conferire maggiore equilibrio in campo; il reparto che ha risentito maggiormente di questi spostamenti è risultato quello della difesa, un tempo baluardo insuperabile e base di tanti successi. In questo inizio di campionato la difesa dell’Adige è risultata la terza più perforata del girone con 27 reti subite in 10 partite con 2,7 reti al passivo per incontro: obiettivamente un po’ troppe. All’attivo ci sono 26 reti (2,6 di media per incontro) ma l’attacco soffre per la mancanza di valide alternative alle pur sempre redditizie azioni in contropiede; va un po’ meglio rispetto al passato la realizzazione dei tiri di angolo corto.
Come si è detto la squadra a Bondeno si è mossa bene già fin dall’inizio anche se ha dovuto subire lo 0-2 per due tiri di angolo corto sfruttati dagli avversari.
Si parte all’arrembaggio nella seconda frazione ma arriva lo 0-3 in contropiede. La squadra trentina conquista una lunga serie di corti su uno dei quali al 50′ riesce a segnare con Andrej Jaroszeski. Ancora su corto il Bondeno segna il 4-1 prima che Antonio Manfredi al 56′ riduca lo svantaggio su azione. Dopo soli 5 minuti i padroni di casa si portano sul 5-2 ma l’Adige non si da per vinto e si riversa nella metà campo avversaria conquistando una lunga serie di corti di cui riesce a realizzarne due con Nicola Bertolini e Matteo Bellini. E’ il 4-5 ma ormai siamo all’epilogo e anche gli ultimi assalti non modificano il risultato finale.
Come detto buona prestazione di tutta la squadra con nota particolare per il giovanissimo Mattia Stanga, praticamente all’esordio ed impiegato per lunghi tratti.
La sconfitta non aggrava la situazione di classifica dell’Adige visto che tutte le altre squadre che la seguono hanno perso. Prossimo appuntamento sabato prossimo alle 15 a Mori con i pugliesi del Torre Santa Susanna attualmente in coda alla classifica.
Risultati della 2a di ritorno: Monfalcone-Mogliano 4-1, Valverde CT – Rovigo 4-0, Torre S.Susanna-CUS Padova 2-4, HC Bondeno – UHC Adige 5-4
Classifica: HC Bondeno 22, Valverde 21, CUS Padova 20, Fincantieri Monfalcone 16, UHC Adige 12, HC Rovigo 10, HC Mogliano 9, Potenza Picena 7, Torre S.Susanna 6.

luca_alby.jpg
Luca e Alberto prima della partita

Pin It on Pinterest

Share This