Un salutone a tutti quelli che ci leggono all’inizio di una nuova stagione sportiva. Siamo contenti di ritrovare tutti i nostri atleti, tecnici, dirigenti, i genitori come pure tutti quelli che entrano nel nostro sito perché sono più o meno interessati alla vita della nostra Società.
Ci impegneremo ancora per farvi conoscere tutto quello che succede confortati in questo nostro arduo compito dalla constatazione che nel precedente anno di vita ci siamo fatti molti amici. Sarebbe però molto importante che i responsabili del sito non vengano lasciati soli ma che tutti, soprattutto voi atlete ed atleti deste una mano a tenerlo vivo ed interessante scrivendo al nostro indirizzo le vostre idee, oppure commenti a qualche partita o a qualche avvenimento, chiedendoci di pubblicare qualche cosa in particolare, di approfondire qualche tema.

Concluso il saluto d’inizio anno, passiamo alle prime notizie relative ai vari campionati. Sarebbe d’obbligo parlare dapprima della nostra squadra più rappresentativa cioè della prima squadra femminile. Per il momento però la trascuriamo dal momento che la situazione è ancora confusa soprattutto a causa della continua defezione delle squadre iscritte al campionato di prato. Purtroppo, come ormai tutti saprete, la situazione del movimento femminile in Italia è molto mal messa e quel che è peggio è in continua regressione. Fate conto che in tutta Italia ci sono 9 squadre che giocano in serie A1 e altre 10 che erano iscritte alla A2. Quindi in tutto 19 squadre dal Trentino alla Sicilia per un totale di 250/300 (esageriamo) atlete che praticano il nostro bellissimo sport. Siamo decisamente all’asfissia e purtroppo è triste constatare che non si vede da parte di chi dovrebbe intervenire alcuno slancio propositivo, alcun desiderio di proporre soluzioni, accontentandosi dei buoni risultati di una nazionale imbottita di oriunde. Tornando alla nostra realtà, dicevo che la situazione prato è ancora confusa perché è continua la moria nell’ambito delle squadre iscritte al nostro campionato; erano nove ma poi si sono ritirate dapprima il S.Giorgio di Casale e successivamente il Bondeno ed è dell’altro giorno la rinuncia del Leonidas di Bra. Calendari fatti che dovranno essere rifatti per l’ennesima volta; la prima giornata dovrebbe essere il 26 settembre.
Sicura è invece la grande notizia che la nostra squadra è stata invitata a partecipare alla serie A indoor per la rinuncia dapprima del C.U.S. Torino e quindi del Leonidas. Ovviamente abbiamo subito dato la nostra entusiastica adesione.

Iniziamo allora l’analisi dei campionati partendo da quelli giovanili. Per le categorie dei più piccoli (under 8, under 10 ed under 12) come sapete non ci sono dei veri campionati federali (a parte il festival di Lignano) e per loro l’attività è organizzata da Cristiano che ha inventato i circuiti coinvolgendo altre Società del Nord-Est che la pensano come noi. La Federazione organizza invece campionati per le categorie superiori (dagli under 14 in su) sia prato che indoor (a dire il vero non esiste un campionato under 14 indoor per cui quest’anno Cristiano si preoccuperà di mettere insieme un circuito invernale anche per loro).
Vediamo le categorie alle quali la nostra Società si è iscritta iniziando dal settore femminile. Nel prato parteciperemo ad under 14 ed under 16, in indoor all’under 16. Per ora soffermiamoci sul prato.
Under 16 (anni 1995, 1996, 1997 e 1998): si gioca a 7 e le nostre partite interne le faremo a S.Alessandro. Sono iscritte a questo campionato 19 squadre e nel nostro girone (a 6 squadre) ci sono, oltre a noi, S.Giorgio di Casale, US Grantorto, Fincantieri di Monfalcone e HT Bologna. Non si sa bene il cammino dopo il girone iniziale ma probabilmente passerà alla finale nazionale a 4 la vincente del nostro girone. Si inizia (se non cambia qualcosa) il 26 settembre con la trasferta a Monfalcone, per poi giocare il 9 ottobre in casa col Bologna, il 17 ottobre a Grantorto, il 30 ottobre in casa col CUS Padova e per finire il 7 novembre a Casale con il S.Giorgio. Le date sono più o meno certe e comunque se ci saranno variazioni le comunicheremo tempestivamente.
Under 14 (1997, 1998, 1999 e 2000): anche in questo caso si gioca a 7 e le nostre partite interne le faremo a S.Alessandro. Partecipano al campionato 34 squadre e con la nostra troviamo S.Giorgio, CUS Padova, Fincantieri e Villafranca. Probabilmente solo la vincente passerà alla fase successiva. Si dovrebbe iniziare il 3 ottobre con la partita interna con il Fincantieri, si va poi a Padova il primo novembre e si chiude a Villafranca il 13 novembre.

Passiamo ai campionati maschili prato che ci vedono al via con under 14 ed under 16 (all’indoor siamo iscritti con under 16 ed under 18).
Under 16 (anni 1995, 1996, 1997 e 1998): si gioca a 11 e le nostre partite interne le faremo a Mori. Sono iscritte 33 squadre e noi giocheremo nella fase di qualificazione con Cuscube Brescia, Villafranca, CUS Padova, S.Giorgio e Fincantieri. Passerà la prima classificata alle finali ad 8. Prima partita il 26 ottobre a Monfalcone per proseguire in casa il 3 ottobre con il CUS Padova, il 24 ottobre a Casale, il primo novembre in casa col Cuscube e il 13 novembre a Villafranca.
Under 14 (1997, 1998, 1999 e 2000): si gioca a 7 e le nostre partite interne le faremo a S.Alessandro. Partecipano al campionato 77 squadre. Il nostro girone comprende 15 squadre dell’area nord-est (Trentino, Veneto, Friuli, Emilia) ed è stato suddiviso in 3 gironi da 5: con noi ci saranno l’Adige di Mori, il S.Giorgio, il Bondeno ed il Galileo di Padova. Non è ancora noto il criterio di promozione alle fasi successive. Si parte il 10 ottobre con il derby a Mori, poi il 17 ottobre in casa con il Bondeno, il 31 ottobre a S.Giorgio ed il 14 novembre a Padova col Galileo.

Ripetiamo: le date che vi abbiamo comunicato sono ancora incerte e sarà possibile qualche variazione.

Pin It on Pinterest

Share This