“Nessuna estate dura per sempre”. Eccoci quindi a cominciare un nuovo anno di hockey dopo quasi due mesi da quel meraviglioso week-end di fine giugno dove affrontavamo le ultime fatiche della scorsa stagione alle finali nazionali delle nostre due Under 16.

Sono ormai cinque anni che raggiungiamo almeno con una squadra le finali nazionali e, grazie ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze, prolunghiamo gli anni sportivi fino all’ultima data decisa dalla Federazione.
Questo ci costringe a non fermarci praticamente mai e a lavorare ogni estate per rendere la stagione successiva più entusiasmante, interessante, ricca di attività e, vorremmo, indimenticabile a tutti i nostri tesserati.

La stagione 2019/2020 sarà ricca di novità. Non le sveleremo in questo articolo perché il bello arriverà nelle prossime settimane. Ci limitiamo a dire che avremo tanti cambiamenti nella nostra squadra tecnica e che avremmo due squadre in più, le due Under 21 (maschile e femminile).

Il primo impegno per i più grandi, invece, sarà la Coppa Italia (la maschile impegnata già l’1 settembre a Cernusco sul Naviglio): una prima assoluta per la nostra società. Un inizio “soft” per un primo impatto con l’hockey dei “grandi”.
Sempre l’1 settembre saremo presenti, come ogni anno, alla Festa dello Sport di Arco. Nella piazza del Foro Boario sarà allestito il nostro campetto dove cercheremo di fa conoscere ed avvicinare all’hockey i ragazzi e le ragazze del nostro territorio.


Anche quest’anno l’Hockey Club Riva sarà promotore del circuito Promo, un impegno reso possibile grazie alla partecipazione di tante società del Nord-Est (e non solo) e che vedrà ancora i Mami & Papi darsi “battaglia” come stupendo accompagnamento alle domeniche dedicate ai più piccoli.

Vogliamo credere nell’hockey che cresce dalle categorie più giovani, fonte essenziale di continuità per i ragazzi e le ragazze più grandi.
Questi devono prendere forza e vigore dal numero che sta dietro di loro e cercare di essere da esempio: per loro, per la loro voglia di migliorare e per l’attaccamento dimostrato in questi anni, la nostra società ha deciso di fare importanti investimenti (ampliare lo staff tecnico) e di cercare nuove opportunità (tornei all’estero, amichevoli internazionali, etc.).

Con una stagione così lunga e così ricca di impegni, l’impegno del Direttivo è stato quello di “alleggerire” il lavoro dando ad ogni squadra un proprio Team Manager e quello di ampliare l’area tecnica offrendo così ad ogni squadra un preciso punto di riferimento.
Continuerà l’impegno a Limone dove troveremo per ennesima volta l’entusiasmo contagioso dei genitori e dei ragazzi.
Avremmo tante scuole e tante classi da incontrare e dove potremmo farci conoscere.



Anche quest’anno l’Hockey Club Riva sarà promotore del circuito Promo, un impegno reso possibile grazie alla partecipazione di tante società del Nord-Est (e non solo) e che vedrà ancora i Mami & Papi darsi “battaglia” come stupendo accompagnamento alle domeniche dedicate ai più piccoli.

Vogliamo credere nell’hockey che cresce dalle categorie più giovani, fonte essenziale di continuità per i ragazzi e le ragazze più grandi.
Questi devono prendere forza e vigore dal numero che sta dietro di loro e cercare di essere da esempio: per loro, per la loro voglia di migliorare e per l’attaccamento dimostrato in questi anni, la nostra società ha deciso di fare importanti investimenti (ampliare lo staff tecnico) e di cercare nuove opportunità (tornei all’estero, amichevoli internazionali, etc.).

Con una stagione così lunga e così ricca di impegni, l’impegno del Direttivo è stato quello di “alleggerire” il lavoro dando ad ogni squadra un proprio Team Manager e quello di ampliare il parco tecnici offrendo così ad ogni squadra un preciso punto di riferimento.
Continuerà l’impegno a Limone dove troveremo per ennesima volta l’entusiasmo contagioso dei genitori e dei ragazzi.
Avremmo tante scuole e tante classi da incontrare e dove potremmo farci conoscere.

Una stagione che si apre senza il nostro Toto: per lui, dopo un’estate di fatica con la Nazionale Italiana, una nuova avventura in Germania, in Bundesliga nelle fila dell’Hamburger Polo Club. Siamo così orgogliosi di lui che la tristezza per il suo addio si è tramutata subito in gioia per l’esperienza che sta vivendo e che speriamo, un giorno, porterà in riva al Garda per raccontarla e trasmetterla ai nostri atleti che, siamo sicuri, hanno nel suo esempio la voglia e la passione di giocare a hockey.


Forza Hockey Club Riva!

Pin It on Pinterest

Share This