Nella stagione più complicata di sempre (causa Covid) e nell’anno nel cinquantesimo dalla fondazione, abbiamo forse raggiunto il risultato più bello e importante della storia hockeistica della nostra società e di Riva del Garda.

Nel weekend, la Prima Squadra maschile, a Cernusco sul Naviglio (MI), ha infatti raggiunto la promozione dalla serie B alla serie A2 per la prima volta dal 1971.

Un risultato incredibile perché raggiunto al primo tentativo (erano circa 20 anni che non proponevamo una prima squadra), per l’età media dei ragazzi e per la difficoltà dovuta alla mancanza di un campo regolamentare a Riva del Garda per allenarsi con costanza su un vero campo da hockey su prato (per fortuna una volta a settimana abbiamo a disposizione il campo di Mori).

Una final-three dominata contro CUS Genova e i siciliani della Raccomandata Giardini Naxos e che ci ha permesso di festeggiare la serie A2 dove, il prossimo anno, ci sconteremo con squadre provenienti da tutta Italia e dove proveremo a giocarcela con tutte. Non sarà facile ma sarà comunque bellissimo esserci!

Abbiamo grandissimi margini di crescita e una rosa molto ampia a cui ogni anno si aggiungono altri atleti provenienti dalle giovanili. Abbiamo la possibilità di avere un lungo futuro che speriamo ci regalerà ulteriori soddisfazioni. Ma ora non abbiamo fretta, ci godiamo il momento e basta!

Un ringraziamento speciale a Fernando Redini, Patrick Cretti, Matteo Sacchetti, Ezio Prandi e Giancarlo Cornella. Persone che fanno crescere oltre che migliorare.

Una vittoria speciale anche per il nostro capitano Matteo Pellegrini, per Alberto Marchi, Andrea Travaglia e Michele Matteotti. Hanno scelto la nostra squadra in serie B nonostante la possibilità di giocare in serie A1, aggiungendo l’esperienza che mancava a tutti gli altri atleti che di età media non raggiungono i 18 anni.

E un grande grazie proprio a loro, ai nostri ragazzi: sempre presenti, sempre disponibili e sempre vogliosi di migliorare nonostante le difficoltà che la mancanza di un terreno di gioco regolamentare dove allenarsi comporta. Anche per questo, la vittoria assume ancora più importanza!

SERIE A2!!!

Pin It on Pinterest

Share This