La squadra veterani si è recata nei giorni 20/21/22 novembre come tradizione negli ultimi anni a Parenzo in Croazia per partecipare al torneo indoor organizzato dalla società Jedinstvo di Zagabria. Hanno preso parte alla trasferta il Presidente Paolo Stefani, con first lady Francesca, Oscar Di Stasio, Giovanni Pombeni, Giovanni Merighi, Enrico Omezzolli, Paolo Fadanelli, Stefano Benini con il sostegno di Patrick Cretti (fuori quota), e dei portieri Dennis di Trieste e Federico di Pinerolo; assenti più o meno giustificati Maurizio, Gianluca, Stefano Planche e Cristiano. A detta dei partecipanti l’edizione di quest’anno ha un po’ deluso sia per la ridotta presenza di squadre che per il festino del sabato sera piuttosto smorto e localizzato non in piscina ma nel bar dell’impianto.
La trasferta era iniziata il venerdì mattina con sosta pranzo a Momiano in territorio croato; pranzo piuttosto robusto (ci si alza da tavola alle 18) con pasta ai tartufi e filetto generosamente annaffiati di refosco e rakia.
Cena frugale all’Hotel Diamant di Parenzo e visita notturna alla città.
La mattina del sabato inizia il torneo portato avanti discretamente ed anche con sprazzi di bel gioco; il fatto però è che gli altri veterani corrono dal primo all’ultimo minuto, mentre i nostri tengono si e no metà partita. Non ci sono mai state partite straperse, però molte volte, a parità di valori in campo, ha deciso la maggiore resistenza allo sforzo.
Due gironi di tre squadre; nel primo col Riva ci sono i forti Oldboys dalla Serbia ed i croati del Rača. Coi primo perdiamo 4-6 e coi secondi 4-5. Come terzi del girone incontriamo i secondi dell’altro girone, i croati padroni di casa dell’ Jedinstvo di Zagabria. Li battiamo per 3-1 acquisendo il diritto di accedere alla semifinale dove ritroviamo gli Oldboys che ci battono ancora una volta per 5-2. Nella finale per il terzo posto superiamo nettamente il Rača per 3-0.
Come detto la festa del sabato sera, solitamente all’interno della piscina coperta dell’Hotel, si tiene in palestra con esito abbastanza moscio privando la manifestazione della parte forse più attraente e gioiosa. La cosa è stata segnalata all’organizzazione.

Clicca qui per vedere qualche foto dell’evento.

Pin It on Pinterest

Share This