Questa volta il titolo di apertura è dedicato alla under 14 maschile perché da questa squadra è venuta sicuramente la prestazione più brillante del nostro week-end hockeystico. Netta vittoria con il S.Giorgio con tantissime occasioni e tanto bel gioco.

Anche la prima squadra femminile vince senza entusiasmare a Roma mentre la under 14 femminile è bloccata dal maltempo.

Under 14 maschile: ancora un 4-1 e primato solitario.

Si sarà sicuramente divertito il folto pubblico di genitori che dai bordi del campo di Via Tenente Miorelli ha ammirato le evoluzioni dei giovincelli allenati da Luca e Mattia che, con una prestazione ancora migliore di quella offerta nella precedente gara con il Bondeno, hanno surclassato il temuto S.Giorgio nel risultato ma soprattutto nel gioco.

I tecnici hanno fatto ruotare tutti i 13 giocatori a loro disposizione ma in nessun momento il gioco è sfuggito di mano alla nostra squadra. Insuperabile la difesa, centrocampo abile sia nell’interdire che nel costruire e servire palle d’oro agli attaccanti. Un piccolo appunto si può fare perché avrebbero potuto essere segnate come minimo il doppio di reti ma è un po’ mancata agli attaccanti la giusta determinazione e freddezza nei pressi della porta avversaria (per altro egregiamente difesa da un ottimo portiere).

Accanto ai vecchi del ‘97 e ‘98 offrono sempre migliori prestazioni anche i babies del ‘99 e 2000; nota particolare per Nicolò, autore anche di una bellissima rete.

La vittoria di domenica porta la nostra squadra a 9 punti in classifica ed è già una prova di fuga visto che il S.Giorgio, secondo in graduatoria, è ora a 5 punti di distacco. Per terminare il girone di andata ci rimane solo la partita a Padova con il non fortissimo Galileo; è in programma per domenica 14 novembre ma probabilmente, causa cresima, verrà spostata.

Le reti sono di Matteo su corto al 3’ e di Nicolò al 24’ del primo tempo. Ancora Matteo al 16’ e Isaia al 19’ segnano nel secondo tempo; le rete ospite è al 23’.

Formazione dell’H.C.Riva: Diego Planchenstainer, Dennis Alfieri, Luca Zambotti, Michele Matteotti, Andrea Travaglia, Matteo Pellegrini, Isaia Meneghelli, Peroni Giacomo, Francesco Laganara, Pietro Meneghelli, Nicolò Bailoni, Mihail Velciu, Alessandro Chistè.

Risultati 3. giornata: Riva-S.Giorgio 4-1, Adige-Galileo 8-1

Classifica: HC Riva 9 (3 partite giocate), S.Giorgio 4 (3), Adige 3 (2),  Bondeno 1 (2) e Galileo 0 (2).

A2 femminile: sudata vittoria a Roma con il Butterfly.

Sulla base dei risultati acquisiti nei precedenti turni (0-7 con CUS Padova e 1-3 con Bologna), si pensava che la partita a Roma con il Butterfly si sarebbe svolta sulla falsariga di quella dello scorso campionato quando tornammo a casa con una squillante vittoria. Invece la squadra capitolina, pur con sole dieci atlete in campo, ha mostrato notevoli miglioramenti mentre le nostre ragazze non si sono espresse al meglio rischiando addirittura di non vincere una gara condotta prevalentemente all’attacco ma senza riuscire a chiudere in rete la gran mole di gioco prodotta. Per nostra fortuna sono arrivate negli ultimi due minuti dell’incontro altrettante reti che consentono di avvicinare in classifica il Bologna sconfitto in casa dal CUS Padova.

Patrick schiera Laura in copertura dietro la linea difensiva con Betta, Tessa e Martina nella cerniera di centrocampo; Paola e Femke, con la collaborazione delle teen-agers, si occupano  della porta avversaria. Il gioco non è brillantissimo ma segniamo due reti. Al 9’ Laura abbandono la sua posizione arretrata ed entra nell’area avversaria ove scarta un terzino e infila il portiere in uscita; appostata sulla linea c’è Martina che insacca. Passano 5 minuti grande azione tutta targata Trieste con Paola che raddoppia su passaggio di Tessa. Si continua a costruire ma si sciupa parecchio finchè al 30’ la squadra romana dimezza lo svantaggio un po’ fortunosamente con un tiro dalla linea di fondo.

Nella ripresa il gioco è sempre nelle mani delle nostre ragazze anche se continuano a sprecare ed a concedere  occasioni alle avversarie. Al 20’ la frittata: azione convulsa nella nostra area con il fallo di piede di Alba sulla linea di porta: è il rigore che consente al Butterfly di pareggiare.

E’ per la nostra squadra un’autentica beffa alla quale le ragazze reagiscono con veemenza; Laura si porta in avanti e si mette sotto pressione la difesa avversaria. Finalmente ad un minuto dal fischio finale Femke entra in area e dal limite fa partire un grande drive che si infila per il 3-2. In pieno recupero azione di contropiede in 4 contro 2 che pone Femke sola davanti al portiere che viene superato per la quarta volta.

Per l’ultimo turno di andata sarà ospite a Mori domenica prossima il Superba di Genova, finora sempre sconfitto. Partita da vincere per appaiare in classifica il Bologna.

Formazione dell’H.C.Riva: Valentina Fia, Alba Chiara Baroni, Betta Calzà, Meme Lopez, Paola Zanzi, Laura Risatti, Tessa Apollonio, Martina Bombardelli, Femke Jepkes, Valeria Matteotti, Lella Volpi, Michela Busolli.

Risultati della 3. giornata di andata: Butterfly-Bologna 1-3

Risultati della 4. giornata di andata: Butterfly-Riva 2-4, Bologna-CUS Padova 0-2

Classifica: CUS Padova punti 12 (4 partite disputate), Bologna punti 7 (4), Riva punti 4 (3), Superba 0 (2) e Butterfly punti 0 (2). Martesana fuori classifica.

Under 14 femminile: partita rinviata per l’impossibilità di raggiungere Padova.

Domenica era in programma la seconda giornata del campionato under 14 femminile che vedeva la nostra squadra impegnata a Padova con il CUS. Le abbondanti piogge di questi giorni hanno provocato la esondazione di un fiume che ha invaso la carreggiata dell’autostrada tra Verona e Vicenza bloccando completamente la circolazione verso Padova. Il nostro pullmino guidato da Massimo, dopo ore in colonna, è stato costretto a girarsi e tornare a casa.

La partita si recupererà probabilmente il 14 novembre.

Risultati 1. giornata: CUS Padova-Villafranca 4-0

Classifica: HC Riva e CUS Padova 3 (1 partita giocata), Bologna e Villafranca 0 (1).

A2 maschile: ancora una sconfitta per l’Adige.

Dal nostro inviato Mattia Stanga.

Dopo due turni iniziali positivi (una vittoria ed un pareggio esterno) la squadra di Alberto, Luca e Mattia è incappata in tre sconfitte consecutive che la hanno pesantemente allontanata dalla zona promozione per avvicinarla a quella che porta alla retrocessione. Dovrà ora combattere ad ogni gara per conquistare punti preziosi per non cadere dopo tanti anni in serie B. C’è però una considerazione da fare: quasi tutte le squadre impegnate in questo campionato di A2 si avvalgono della collaborazione di numerosi atleti stranieri; per esempio nel Fincantieri, primo in classifica, giocano quattro indiani e nel Valverde 4 egiziani. La politica dell’Adige è quella invece di valorizzare i giocatori locali ed è per questo che nella formazione di questo campionato sono presenti tanti giovani provenienti dai vivai di Mori e di Riva.

Leggiamo la cronaca dell’inviato Mattia Stanga.

“Trasferta amara per la compagine maschile dell’Adige impegnata nella lunga trasferta in Sicilia con il Valverde nella quarta giornata di andata del campionato nazionale di serie A2.

I ragazzi del coach Jaroszeski hanno dovuto cedere alla squadra siciliana con un netto 1 a 5 che sicuramente preoccupa molto tutti i giocatori.

In terra siciliana erano presenti, visti infortuni ed indisponibilità, solo dodici giocatori moriani che non sono riusciti a fronteggiare una squadra tecnicamente superiore, aiutata anche dalla presenza in rosa di quattro giocatori stranieri. Da ricordare il ritorno in rosa dell’attaccante Luca Risatti che ha dovuto scontare due giornate di squalifica dopo la partita di Rovigo.

L’andamento della partita si definisce subito all’inizio del primo tempo dove nel giro di soli sette minuti la squadra trentina deve incassate ben due reti, realizzate principalmente su azioni solitarie e in contropiede dagli abili giocatori egiziani.

Nel primo tempo l’Adige deve subire le scorrerie offensive dei siciliani che riescono, prima della fine dei 35’ ad andare nuovamente in rete portandosi sul tre a zero. Unica azione gol della formazione trentina a metà tempo che però non viene conclusa a rete.

All’inizio del secondo tempo sembrerebbe che sia cambiato qualcosa nella formazione trentina: la squadra è più alta e si presenta spesso nell’area avversaria. Ma è proprio in questo momento che, sfruttando l’avanzamento della linea difensiva, i siciliani danno il colpo di grazia alla nostra formazione, con due gol identici in contropiede su cui Marchi non può fare niente.

La partita si chiude però all’attacco per la squadra trentina che guadagna diversi angoli corti e porta spesso nell’area avversaria. In una di queste azioni Luca Miori realizza il gol del definitivo 5 a 1.

Prossimi impegni per la formazione trentina sono entrambi su terreno amico, partite che devono essere vinte per portare a casa dei punti importanti per allontanarsi dal fondo della classifica.”

Si inizia sabato prossimo con il Mogliano

Formazione: Marchi, Manfredi M., Capuzzo, Manzana, Manfredi A, Ewis, Zanon, Stanga, Ciaghi, Jaroszeski, Miori, Risatti.

Risultati: Valverde-Adige 5-1, Mogliano-CUS Padova 0-1, Reggio E.-Rovigo 1-3, Fincantieri-Villafranca 2-1.

Classifica: Fincantieri e CUS Padova 12, Valverde 9, Adige e Rovigo 4, Villafranca e Mogliano 3, Reggio Emilia 0.

Pin It on Pinterest

Share This