Nello spirito del suo nome, la quarta edizione del nostro Bee Happy è stata una incredibile festa di allegria, sportività, desiderio di divertirsi e di stare assieme agli altri, oltrechè di tanto e bellissimo gioco. Tutti, piccoli e grandi, ripetiamo tutti hanno mostrato il modo migliore in cui va interpretato l’hockey, ma anche lo sport in genere e, perché no, la vita. Due giorni con tante partite ma anche densi di tanto altro: giochi di intrattenimento per i più piccoli, tante occasioni per socializzare, un servizio di ristoro eccezionale, sempre a disposizione dal primo mattino del sabato alla sera della domenica per i tantissimi atleti (quasi 400) e per i tantissimi accompagnatori (in tutto più di 800 persone). Tutto è andato benissimo soprattutto grazie alla disponibilità, cortesia, affabilità di un gruppo di persone (una sessantina) che, lavorando a pieno ritmo in cucina, ai tavoli, agli stand, sul campo, ha fatto si che tutto filasse liscio senza alcun problema. Da tutti i partecipanti indistintamente abbiamo ricevuto tantissimi complimenti e ringraziamenti assieme alla richiesta di essere tenuti presenti per la edizione del 2019.

Torniamo ora ai nostri campionati che ci stanno dando enormi soddisfazioni. Per domenica 27 maggio sono in programma varie partite con la presenza di nostre squadre. La under 16 maschile sarà ospite del Villafranca nella terzultima partita del girone di qualificazione. Partita da non sottovalutare perché la squadra veronese è discretamente competitiva (all’andata a Riva subirono dai nostri “solo” 4 reti); e poi perché per arrivare allo scontro diretto del 2 maggio con l’Adige è utile mantenere l’attuale vantaggio in classifica.

La under 16 femminile sarà impegnata a Padova col C.U.S. con già la vittoria nel girone conquistata. Sarà un utile allenamento in vista delle finali del 16/17 giugno.

Infine gli under 12 concluderanno a Reggio Emilia il loro campionato affrontando nel ritorno Rovigo, Reggio e Argentia.

Bee Happy 2018: bellissimo !!!

Come detto è andato tutto benissimo, anche sul campo dove sono scese nelle 5 categorie (under 14 femmine e maschi, under 12 femmine e maschi, under 10 miste) 50 squadra in rappresentanza di 21 società provenienti da Italia, Germania, Svizzera, Croazia e Repubblica Ceca. 125 incontri splendidamente gestiti dallo staff al tavolo e da tanti bravissimi arbitri (quasi tutti i nostri under 16/18).

A livello di risultati hanno ottimamente figurato le squadre ceche con la vittoria nelle categorie under 14 maschile (Slavia Praga) e under 10 mista (Hostivar). Brillantissima la presenza anche degli amici di Cernusco che hanno conquistato l’oro con le femmine dell’under 14 ed i maschi dell’under 12. L’ultimo trofeo, quello dell’ under 12 femminile, è andato, come nella passata edizione, alle tedesche di Höhenkirchen.

Buonissime prove da parte delle nostre squadre anche se, per la prima volta, non conquistiamo nemmeno un oro. Le ragazze dell’under 14, dopo aver brillantemente vinto le prime partite, hanno dovuto subire nell’ultima la sconfitta col minimo scarto che permetteva al Cernusco di superarle e vincere il trofeo.

Gli under 14 sono arrivati primi nel loro girone di qualificazione ma non sono approdati alla finalissima per differenza reti rispetto allo Slavia poi risultato vincitore.

In un molto qualificato torneo under 12 maschile sia Limone che Riva sono giunte seconde nel loro girone di qualificazione, conquistando alla fine  il 4° e il 6° posto su 12 squadre partecipanti.

Bravissime le under 12 che non hanno conquistato il bronzo solo per differenza reti. Da notare che Chiara è stata premiata come migliore giocatrice di questa categoria.

Infine in un frequentatissimo torneo under 10 di grande livello tecnico e agonistico Limone si è piazzata al 9° posto (su 16 presenze) e Riva all’11°.

Riportiamo infine l’articolo di Luca pubblicato dalla stampa locale.

Non è ormai sbagliato considerare il torneo Bee Happy! organizzato dall’Hockey Club Riva la festa dell’hockey giovanile italiano (e non solo): anche la Federazione Italiana Hockey sul proprio sito lo indica come l’evento principale nel suo genere. E ovviamente il numero di partecipanti, l’impegno messo dalle squadre per arrivare nelle prime posizioni e la presenza sempre più massiccia di squadre provenienti dall’estero rendono questo torneo uno dei più amati ed ambiti.

Una due giorni, quella del week-end del 19/20 maggio, che ha visto confrontarsi sui campi di Sant’Alessandro e del Brione ben 50 squadre provenienti da tutta Italia ma anche da Germania, Svizzera, Croazia e Repubblica Ceca e che hanno portato in riva al Garda circa 800 persone tra piccoli e piccole atlete, genitori ed accompagnatori. Tre categorie, under 10, 12 e 14 queste due ultime sia per i maschi che per le femmine, che hanno dato vita a più di 120 incontri disputati ininterrottamente per due giorni, dalla mattina alla sera, e conclusi con la cerimonia di premizione dove le classifiche hanno avuto meno importanza rispetto al ricordo delle ore passate in compagnia e divertimento e dove è stato possibile constatare che anche uno sport come l’hockey su prato (sicuramente meno conosciuto di altre discipline) possa unire un così elevato numero di persone.

Ed è proprio su questo aspetto che la Dirigenza dell’Hockey Club Riva vuole puntare, specialmente con i propri atleti ed atlete: che siano partite di campionato o un torneo le cose che non bisogna mai dimenticare sono il divertimento, l’essere un gruppo di amici prima che di compagni di squadra ed essere partecipativi in ogni ambito della società. I risultati sportivi poi vengono di conseguenza: otto finali conquistate solo in questa stagione tra indoor e prato, sei scudetti giovanili vinti negli ultimi tre anni e, ciliegina sulla torta, record societario di tesserati.

Tornando al Bee Happy!, non bisogna dimenticare che la cornice del torneo, oltre al Monte Brione, è stato il nuovo impianto di Sant’Alessandro dedicato proprio all’hockey su prato (campo ridotto da 7 vs 7), finanziato da Provincia e Comune. Un bellissimo centro dedicato a questo sport che ha permesso finalmente all’Hockey Club Riva di avere una propria “casa” e salutato dal Sindaco Mosaner, dal Vice Sindaco Caproni e dall’Assessore Zanoni intervenuti durante il torneo e piacevolmente colpiti dai colori, dalla vivacità e dal numero di ragazzi e ragazze presenti.

Il tutto condito anche da un’ottima organizzazione composta da soli volontari che hanno deliziato gli ospiti con un ricco menù di pietanze tipiche trentine, una impeccabile pianificazione delle partite e della logistica sul campo, una serie di eventi collaterali (giochi, lotteria, etc.) e il sorriso sempre regalato a tutti, come vuole essere lo spirito del torneo e come promuove il nome stesso della manifestazione: Bee Happy! (che gioca anche sui colori sociali che ricordano quelli delle api).

Ora le energie della società si sposteranno sugli ultimi impegni delle proprie squadre: le ragazze under 16 hanno già staccato il pass per le finali nazionali previste per il 16/17 giugno a Potenza Picena (Macerata), i ragazzi di pari età sono ad un passo dalle finali di Roma sempre nello stesso fine settimana; e le ragazze dell’under 12 devono battere la squadra di Milano se vogliono anche loro volare a Roma per le finali di categoria perviste dal 30 giugno al 1 luglio. Le emozioni per l’hockey a Riva continuano e non hanno sicuramente voglia di fermarsi.”

Pin It on Pinterest

Share This